Sfida tutta campobellese alla Targa Florio Classica 2021

https://testcovid.costruiresalute.it/

Sfida tutta campobellese alla Targa Florio Classica 2021

La Targa Florio Classica 2021 ed il Ferrari Tribute to Targa Florio hanno vissuto la tappa inaugurale, lungo i primi 325 Km, tra le bellezze ed i suggestivi panorami della provincia di Trapani. Oggi saranno le Madonie il teatro della 2^ tappa dell’evento organizzato dall’AC Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia ed ACI Storico, quarta e conclusiva prova del Campionato Italiano Grandi Eventi.
Per la seconda giornata 228 Km ricavati sul “Circuito di Polizzi”, comunemente chiamato “Medio Circuito delle Madonie”, sulle strade dove la Targa è nata e continua a vivere, su si è sviluppato il mito delle corsa automobilistica più antica del mondo. I concorrenti del Ferrari Tribute to Targa Florio e della Targa Florio Classica 2021 lasceranno nell’ordine l’Università di Palermo alle 9.30 per dirigersi verso Floriopoli, le famose tribune sede anche dei box della versione velocità della Targa Florio. La competizione proseguirà verso Cerda e poi alla volta di Caltavuturo e sempre nel centro delle Madonie verso Polizzi Generosa, per prendere la strada che scende verso bivio Firrionello, nei pressi di Scillato e da lì direzione Collesano.
Da uno dei luoghi simbolo della gara, si scende alla volta di Campofelice di Roccella, altro centro vitale della corsa. Il cronometro ha iniziato ad emettere i verdetti attraverso le numerose prove di precisione, media ed abilità, ma le classifiche si delineano solo dopo le verifiche dei tempi di fine giornata. La sfida ad eguagliare il cronometro, con tempi imposti su distanze note, si è intensificata subito tra i top driver. Angelo Accardo su Fiat Balilla 508 del 1938, Mario Passanante su Fiat 508 C del 1937, attuale leader del Campionato Italiano Grandi Eventi, Giovanni Moceri su Fiat 508 C del 1938, più volte vincitore della gara e subito capace di ottenere “0” in alcune prove ovvero di aver eguagliato il tempo al centesimo di secondo. Ammirata la Ferrari 275 GTB/4 del 1967 guidata da Monica Mailander Macaluso, la Porsche 550 ARS del 1958, in livrea originale, sulla quale Patrizio Bertelli è navigato da Carlo Cassina, la particolare Alfa Romeo 1900 C degli statunitensi David e Mary Martin, oltre ai tanti veicoli preziosi per la storia dell’auto.

Fonte: www.ansa.it

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*