[Salita] – Emanuele Schillace su Radical SR4 vince e fa bis allo Slalom Rocca Novara di Sicilia

https://www.sabatechnology.tech/

Il messinese portacolori della T.M. Racing sigla l’acuto nella terza manche. Secondo è il campano Salvatore Venanzio su Radical SR4 Suzuki mentre terzo è l’esperto campione Fabio Emanuele sulla Osella PA9. Competizione combattuta con un vincitore diverso per ciascuna delle tre manches di gara organizzata da Top Competition. 

E’ il messinese Emanuele Schillace su Radical SR4 della T.M. Racing di Gruppo E2SC a siglare l’acuto alla 25^ edizione dello Slalom Rocca Novara di Sicilia corsosi questo fine settimana nel Messinese e gara valida come quarta prova del Campionato Italiano Slalom 2020, primo dei tre appuntamenti del campionato siciliano della specialità. La manifestazione, organizzata dalla Top Competition presieduta da Maria Grazia Bisazza ha visto emergere tre diversi protagonisti al termine di ciascuna delle tre manche di gara ovvero Giuseppe Spoto su Suzuki Ghipard di Gruppo E2SS1150 della Giarre Corse, Salvatore Venanzio su Radical SR4 Suzuki e per l’appunto Emanuele Schillace Su Radical SR4 bissa il successo dello scorso anno e conquistato il punteggio migliore con 138.64 nella terza manche, quando cioè le le regolazioni d’assetto sono risultate più efficaci e le gomme hanno espresso il potenziale di auto e pilota. 

“E’ stata una gara molto combattuta – ha detto Schillace – ma altrettanto divertente. Abbiamo avuto qualche problema all’assetto dato che abbiamo dovuto adattare la vettura inglese alle nuove coperture Pirelli. Così nelle prime due manches abbiamo avuto poca reattività tra i birilli, ma le regolazioni dei meccanici che ringrazio, prima dello start dell’ultima manches, si sono rivelate efficaci e hanno reso la macchina molto agile. Novara è una gara che mi piace tanto e il podio di oggi è una bella soddisfazione per me e per la squadra”. 

Secondo classificato è l’esperto campano Salvatore Venanzio su Radical SR4-Suzuki di Gruppo E2SC Classe 1600 che ha ottenuto il miglior punteggio nella seconda manche, totalizzando un ottimo 139.58. Il driver campano ha colto utili riferimenti in gara 1 dopo la quale ha effettuato migliori regolazioni all’assetto e messo un nuovo treno di gomme che gli hanno assicurato più sicurezza sull’impegnativo percorso siciliano. 

Terza piazza per il campione italiano Slalom in carica Fabio Emanuele Su Osella PA9 di Gruppo E2 SC 2000. Il driver di Campobasso ha staccato un ottimo 140.03 nella terza manche che lo vede comunque soddisfatto in ottica campionato sebbene sia stato un weekend dal rendimento non entusiasmante dato che non è riuscito a trovare il giusto setup mentre la concorrenza era sempre più agguerrita. 

Quarto assoluto e primo di Classe E2SS1150 è il driver e preparatore catanese portacolori della Giarre Corse Giuseppe Spoto vincitore della prima manche di gara al volante di una piccola e scattante Ghipard Suzuki. Un po più in affanno è stato il giovane trapanese Girolamo Incardia su Ghipard Formula di Gruppo E2SS capace di mettere a segno un il punteggio in gara 1 di 140.40 che non ha potuto migliorare a causa di penalità in gara 2 e di una toccata che lo ha messo fuori gioco in gara 3. 

Sesto assoluto e primo di Gruppo E2SC2000 è il campano Luigi Vinaccia, regolare sulla sua Osella PA9/90 motorizzata Honda alla quale il portacolori della Autosport Sorrento non ha voluto chiedere oltre se non arrivare in fondo alla gara. Ha ottenuto l’obiettivo del weekend il messinese Giuseppe Giammetta con Gloria B4 di Gruppo E2SS con la quale ha conquistato un ottimo settimo piazzamento entrando di diritto nella Top ten della gara. Il giovanissimo catanese, già vincitore dello Slalom Rocca Novara di Sicilia edizione 2018 Michele Puglisi sigla con un’ottava piazza assoluta il suo esordio sulla nuova Radical SR4 di Gruppo E2SC sulla quale ha dovuto effettuare regolazioni ai rapporti del cambio. Sempre a proposito del cambio, l’appuntamento di Novara è stato utile a prender confidenza con il cambio a leva, rispetto a quello al volante cui era abitato. 

Problemi all’assetto e alla frenata per il pacecoto under 23 Michele Poma su Radical SR4 di Classe E2SC1600 con la quale conquista la nona piazza assoluta. A completare la top ten è il catanese alfiere della Giarre Corse Rosario Miano, autore di una gara regolare e senza sbavature sull’ammiratissima monoposto Suzuki 904 di Classe E2SS1400. Primo tra le performanti vetture di Gruppo E1 Italia il giovane Valerio Magliano su peugeot 106 Rallye di Classe 1600 mentre tra le agili vetture del gruppo S, il beniamino di casa Alfredo Giamboi sferra la sua zampata nella terza manche sulla fida Fiat X19 preparata in house. Tra le bicilindriche è l’esperto driver catanese Andrea Currenti alfiere della Catania Corse a siglare il primato su Fiat 500 nella terza manche di gara. A conquistare il Gruppo A è stato l’ormai esperto figlio d’arte Alessio Truscello sulla Peugeot 106 Rally della scuderia messinese T.M. Racing mentre in gruppo N l’alloro spetta di diritto a Dario Salpietro della Ro Racing su Peugeot 106 Rally di Classe 1600.  
Lo Slalom Rocca Novara di Sicilia che ha visto la fattiva collaborazione degli Enti locali con in testa il Comune di Novara di Sicilia, si è disputato senza alcun intoppo, sotto l’attenta direzione del nisseno Michele Vecchio, coadiuvato da Alessandro Battaglia e nel pieno rispetto delle misure di contenimento al Covid 19 come disposto dagli organi ministeriali e federali (nella foto copertina, l’esperto campione Fabio Emanuele sulla Osella PA9).

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*