[Motori] REGOLARITÀ, I MIGLIORI D’ITALIA SI DANNO APPUNTAMENTO IN SICILIA

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 3 minutes

A Campobello di Mazara (TP) tra il 19 e 21 Agosto sarà di scena il Windrive Targa Nino Buffa

logo-windrive-giallo-blu

REDAZIONE, 12 AGO – Con il campionato CIREAS in pausa per il lungo ponte estivo, dato anche l’annullamento del Trofeo Rolando D’Amore inizialmente inserito in calendario per il 28 Agosto, il circus della regolarità si dà appuntamento in Sicilia dal 19 al 21 Agosto per 1° Windrive – Trofeo Città di Campobello di Mazara – “Targa Nino Buffa”. I migliori regolaristi d’Italia si ritroveranno infatti per vivere un week-end estivo caratterizzato da una miscela di sport, passione, paesaggi, cultura, turismo e giornate indimenticabili in quella che per tradizione può essere definita patria privilegiata di talentuosi regolaristi (Classifica Tricolre 2016 docet). L’Evento organizzato dall’A.S.D Regolaristi Campobellesi sotto l’egida Aci Sport e regolarmente iscritta nel calendario nazionale quale gara di regolarità per auto moderne (costruite dal 01/01/1991 ad oggi), con possibilità di partecipazione di un massimo di 35 auto storiche (costruite dalle origini fino al 31/12/1990), sarà strutturata su 2 tappe molto diverse fra loro: la prima con i suoi 146 km circa attraverserà alcuni paesi della Valle del Belice includendo 52 rilevamenti, mentre la seconda tappa si estenderà lungo il classico “circuito campobellese” per 8 giri, dalla lunghezza ognuno di 36 km circa, per un totale complessivo del percorso di gara di circa 434 km e 316 rilevamenti di precisione.
Nella “patria” dei pressostati, tre giorni di festa accompagneranno una prima tappa caratterizzata dalla somiglianza alla modernità delle gare attuali in ambito nazionale, con partenza il mattino del 20 agosto alle ore 08:30 dal centro di Campobello di Mazara, ed arrivo alle 13:30 a Tre Fontane in Piazza Favoroso, durante la quale saranno attraversati lungo il percorso alcuni comuni della Valle del Belice, quali Triscina con le prove speciali all’interno del kartodromo internazionale Duetto di Besi, passando poi per Selinunte con controllo orario nei pressi dei meravigliosi Templi (A,B,C,D,E,F,G,Y) di origine greca, dell’Acropoli e delle tre Necropoli, e del Santuario della Malophòros.
Successivamente la tappa continuerà con altre prove speciali rievocando il vecchio percorso dello storico Rally che si disputò negli anni ’80, a Partanna/Salaparuta, territori questi devastati dal terribile terremoto del 1968, e per questo ricostruiti in zone vicine, quale Salaparuta Nuova riconosciuta per una eccellenza vinicola come il Salaparuta Doc, e Partanna riconosciuta sede per cure termali e per il Castello Graffeo. La tappa proseguirà ancora al “Cretto di Burri” di Gibellina Vecchia, una delle opere di arte contemporanea più estese al mondo, costruita, grazie all’illuminata idea dell’ex sindaco della città Ludovico Corrao, da un artista di fama mondiale, come Alberto Burri, in memoria del tragico terremoto del ’68 che la distrusse.
Successivamente gli equipaggi affronteranno le prove speciali a Gibellina Nuova, un autentico museo a cielo aperto e immenso laboratorio di sperimentazione e pianificazione artistica, in cui le opere di valore rinnovarono lo spazio urbano secondo una prospettiva innovativa; tra queste ricordiamo la Chiesa Madre di Ludovico Quaroni, i Giardini Segreti di Francesco Venezia, la Porta del Belice di Pietro Consagra, Piazza XV gennaio 1968 con la Torre Civica-Carrilion di Alessandro Mendini, il Sistema delle piazze di Laura Thermes e Franco Purini, il Monumento ai Caduti.
Dalle ore 12:00 circa, dopo la sosta e il controllo orario a Santa Ninfa, famosa per il castello di Rampinzeri, anch’essa devastata dal tragico terremoto del 68′, gli equipaggi affronteranno le prove speciali di Castelvetrano, patria del famoso Pane Nero di Castelvetrano e nota per la Nocellara del Belice, autentica pianta di ulivo riconosciuta col marchio IGP, rivivendo poi i fatti storici del passato rally nella memorabile “Contrada “Antalbo”, per poi terminare la tappa con le ultime prove speciali a Tre Fontane – Lungomare Ovest, frazione balneare del comune di Campobello di Mazara, con i suoi otto chilometri di spiaggia fine rossa, riconosciuta quest’anno con il titolo di bandiera verde da parte dei pediatri italiani come spiaggia a misura di bambino, e area protetta naturalistica per la proliferazione delle tartarughe Caretta. A seguire infine, gli equipaggi si trasferiranno al pranzo dove, nell’attesa di conoscere la classifica provvisoria di tappa, potranno degustare dell’ottimo pesce.
La seconda tappa con partenza lo stesso giorno alle ore 22:30 dalla centralissima Piazza Favoroso di Tre Fontane, rifletterà invece la tradizione campobellese, con le sue prove speciali “corte” e “allegre” in notturna lungo il circuito cittadino e le sue frazioni balneari comprese, ovvero 6 prove a grappoli ripetute per 8 giri fino alle ore 08:30 del mattino; inoltre, durante la notte gli equipaggi potranno degustare svariati prodotti tipici offerti dall’organizzazione.
Il 1° Windrive sarà quindi certamente destinato a divenire il classico appuntamento per tutti gli appassionati che vorranno misurare la propria “resistenza”.

[redazione]

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*