Lombardo vince ancora nel karting

https://testcovid.costruiresalute.it/

Senza pubblico, il rombo dei motori è  sovrano nel weekend di Triscina

Si è disputata con 83 piloti al via la terza prova di Campionato Regionale Aci Sport Sicilia. Sebbene a cancelli chiusi, come da disposizioni governative rispettate dall’ACI, è stata una giornata di grande sport e di alto agonismo.  Il messinese di Brolo del Team VRT si è confermato imbattibile chiudendo i 15 giri del circuito trapanese in 11’ 51”619, compiendo il miglior giro in 46”92. Alle sue spalle il trapanese Simone Alogna del Team Taccetta e il siracusano Lorenzo Scatà del team Fk siciliy.

Successi nelle altre classi  per Blanco nella 60 Minikart,  Di Caro in 125 kzn Under, Di Leo 125 in Kzn Senior, Bigione nella 60 Entry  Level,  Garozzo  nella X-30 junior, Cardillo nella X-30 Senior, Tramontana in 125 kzn over .

Dopo l’alternarsi di sole e nuvole che ha reso l’ultimo turno di libere e le pre finali  complicate nella scelta dei set up, il tempo si è finalmente stabilizzato in bello favorendo lo svolgimento delle finali.

Tre i debutti in gara: il palermitani Massimiliano Comandè in Entry Level (Di Leo Racing) , il messinese Nicolò Lombardo Pontillo (Pirrotti Racer) in 60 Minikart e il nisseno Francesco Scalise (S. Russo Motorsport) in interprovinciale, a conferma della vitalità della specialità che attrae nuovi piloti.

Primo successo in 60 Minikart per il ragusano di Modica Bruno Blanco, campione lo scorso anno in Entry Level. Il piccolo fenomeno del team VRT dopo aver stabilito la pole in qualifica e vinto la pre finale ha dovuto lottare per aggiudicarsi la finale con un sorpasso nel corso del penultimo giro al coriaceo Daniele Schillaci anche lui proveniente da Ragusa e in forze al team Vacirca, che aveva preso la testa della gara a suon di giri record a metà gara. Al terzo posto l’alcamese Aurora Mistretta.  Blanco ha chiuso i 10 giri della finale in 9’19”276 stabilendo il miglior tempo sul giro in 54”577.

Dopo essere stato penalizzato per una sfortunata partenza anticipata in pre finale, si è riscattato  nella finale della 125 kzn Junior Andrea Di Caro, pilota nisseno del team David,  distanziando di oltre cinque secondi   Giuseppe Romano, marsalese del  Team Russo Racing; terzo il vincitore delle prime due prove di campionato regionale Salvatore Nania. Di Caro ha fatto registrare il tempo complessivo di 12’03”407; e la migliore prestazione sul giro 47”638.

In 125 kzn Under ritorno alle gare vincente dell’esperto alcamese Adrano Di Leo dell’omonimo team, in 12’03”406 autore  anche del  best lap in i 47”692.  In seconda posizione una vecchia conoscenza del panorama  kartisco, Francesco Carubia, agrigentino di Cianciana del Team Russo Racing (+2”130) in terza Mirko Sulsenti, il ragusano di vittoria del Team Iblea, vincitore delle prime due gare di campionato.

En plein del marsalese, Vito Bigione Junior, dell’omonimo team, autore della pole, del successo in pre finale e del trionfo in finale col tempo di 9’13”779 sui 9 giri l’ultimo dei quali percorso in 1”01”253. Secondo il nisseno Calogeo Ventura del CM Motorsport e terzo Vito Laudicina marsalese  del team Spanò.

Appassionante,  in particolar modo  in pre finale, la gara dei 125 X-30 Junior che ha visto due volte primo al traguardo   il catanese di Viagrande, Gabriele Garozzo del team Fk Sicily. Il tempo vincente della sua finale è stato di 12’44”890, mentre al secondo classificato in gara Giuseppe Guirrieri del team VRT è andato il giro più veloce in 502360.

Nella 125 X-30, Senior ha prevalso il catanese di Piedimonte Etneo Michele Cardillo del Team Greco in 12’35”344 davanti al compagno di scuderia l’ennese Alessio Selvaggio. Piccola consolazione per la palermitana di Termini Imerese Barbara Battaglia del Team Antonello, il giro più veloce in 49”685, malgrado le fermate in entrambi le gare.

Bellissima vittoria del palermitano Antonio Tramontana, in 125 kzn Over malgrado le  qualifiche non disputate a causa di uno stop immediato . L’alfiere del team SVM subito in evidenza in pre finale col secondo posto, ha poi trionfato in finale chiudendo i 15 giri del circuito in 12’09”144. Alle sue spalle il messinese di Barcellona Pozzo di Gotto  Sebastiano De Matteo del Sicilia Racing Kart  che ha realizzato il miglior tempo sul giro in 47”757 e al terzo posto l’ agrigentino Enrico D’Elia del Team Di Leo.

Suspense nella classe regina kz 2 dove al via della pre finale un inconveniente ha fermato in partenza Angelo Lombardo che si è così dovuto” incasellare” in fondo allo schieramento in finale. Il campionissimo di Brolo si è subito preso la testa della corsa che ha fatto registrare il record di penalizzazioni per partenza anticipata, ma che sono risultate ininfluenti ai fini della classifica essendo coinvolti tutti i migliori . Il suo vantaggio all’arrivo è risultato di ben 8 secondi dai migliori avversari.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*