[Karting] Di Caro svetta nel karting a Kinisia

https://www.sabatechnology.tech/

Il pilota nisseno si aggiudicato la sfida in Kzn nei confronti del palermitano Aglieri Rinella  nell’ambito della 6°prova del Campionato Regionale. Successi di Mazzara nella Kz 2, Bonomo nella Entry Level, Cardillo in X-30, Sardo nella 60 Minikart e Mineo nella 60 Mini Internazionale

Il Campionato Regionale Karting è entrato nella seconda fase dopo la pausa estiva in cui si è corso per il Tricolore. Al 6° round della serie indetta da Aci Sport e organizzata da Karting Sicilia sulla pista di Kinisia  in provincia di Trapani, hanno preso parte 34 piloti divisi in 6 categorie. Molte le assenze, specie in Kzn, dovute ai preparativi di molti piloti in vista dell’imminente prova unica di Campionato Italiano in programma a Siena il prossimo weekend.

Il nisseno  Andrea Di Caro su Sodi-Tm di classe Kzn, assistito dal team Sicilia Racing Kart. è risultato il più veloce in assoluto, chiudendo i 15 giri della pista di 1 km in 10’39”926 e precedendo il palermitano Federico Aglieri Rinella del team Antonello. Lotta serrata in Kz 2 dove Massimiliano Mazara, su Praga-Iame è risultato vincete rispetto ad Alex Maragliano. Prima vittoria in carriera  per il catanese di Misterbianco Antonio Bonomo del Leotta Racing nella classe 60 Entry level, mentre conferme sono arrivate dai due alfieri del team Taccetta Michele Cardillo e Salvatore Alfio Sardo, dominatori in questa stagione rispettivamente della X-30 e della 60 Minikart.

Gare dense di colpi di scena malgrado la ridotta partecipazione, con grande agonismo sin dalle prove che si sono disputate al mattino. Tutti i piloti hanno cercato di sfruttare al massimo le libere attraverso le quali i team hanno settato al meglio i kart, per poi sfidarsi a suon di giri veloci nelle qualifiche. Appassionanti  anche le pre finali in cui sono emersi ancor più i valori in campo, prima dello spettacolo pomeridiano delle finali.

A sfidarsi per primi dopo la pausa sono stati i “pilotini” della classe 60 Entry level. Assente il siracusano Stefano David, sembrava che il marsalese Vito Bigione Junior, leader in campionato potesse pigliare il sopravvento. Ha dovuto però fare i conti con una fermata all’ultimo giro in prefinale, una penalizzazione per partenza anticipata in finale e con il bravissimo Antonio Bonomo, che è riuscito entrambi le volte a stare davanti a tutti. In finale Bonomo, autore anche del “Best Lap” in 53”306, è giunto all’arrivo degli otto giri in 7’11”266, con un margine di oltre due secondi sul messinese di Castell’Umberto, Giuseppe Mignacca del team Fiorenzo Kart e davanti proprio a Bigione.

E’ stato ancora una volta un rullo compressore nella classe 125 X-30, il catanese di Piedimonte Etneo  Michele Cardillo, anche per lui il doppio successo, malgrado il regalbutese Giacomo Pellegrino e l’alcamese Stefano D’angelo abbiano fatto di tutto per impensierirlo. In finale infatti D’angelo nell’ intento di sopravanzarlo è incappato in una penalità per partenza anticipata, mentre Pellegrino ha provato ad emergere nel corso del quinto giro, stabilendo la migliore prestazione in 44”839. La gara però è andata ugualmente a Cardillo, che ha chiuso i 12 giri in 9’04”977.

Grande bagarre sin dalle prove anche nella 60 Minikart, dove l’attuale leader del Campionato Italiano Salvatore Alfio Sardo ha trionfato ed è la terza vittoria di fila nel Regionale. In pre-finale era stato il ragusano di Giarratana Ludovico Busso ad avere la meglio rispetto a Benedetto Calì del team Antonello, ma in finale il pilota Gamoto è stato fermato da un problema alla centralina, lasciando la sfida nelle mani degli avversari. Sardo ha vinto percorrendo i 10 giri della pista in 8’22”804. Ottimo  secondo distanziato di 825 centesimi Calì, che ha anche fatto il miglior tempo sul giro in 49”653. Terzo il combattivo Bruno Blanco del team Vrt, anche lui accreditato protagonista del Tricolore.

Per quanto riguarda la nuova classe 60 Internazionale, ovvero la Mini GR.3, in cui si sfidano i piloti con telai di omologazione 2020, finale thrilling con Mario Mineo del Team Antonello che ha vinto in 8’26”205, malgrado una penalizzazione per partenza fuori schieramento. Stessa sorte per Salvatore Tumbarello del Team Battaglia che ha chiuso terzo dietro al marsalese Marco Puma del team Spano’. Mineo nel corso del nono giro ha stabilito il miglior tempo della sua classe in 49”657.

La giornata trionfale di Andrea Di Caro è cominciata col miglior tempo in qualifica della classe Kzn.  Partito dalla pole in pre-finale il giovane 17enne ha costantemente respinto gli attacchi del termitano Federico Aglieri Rinella chiudendo davanti la prima fatica. In finale Di Caro ha completato il suo capolavoro odierno sopravanzando di 1“619 il suo avversario che, mai domo, nel tentativo di agguantare il successo ha fatto segnare il miglior tempo assoluto sul giro in 42”155.

L’ultima  sfida di giornata ha avuto come protagonisti in Kz 2 il trapanese Massimiliano Mazzara e l’agrigentino di Raffadali Alex Maragliano. Il beniamino locale, dopo la pre-finale dove ha dovuto soccombere all‘emergente avversario del Sicilia Racing kart, si è tolto la soddisfazione di primeggiare in finale col tempo di 10’43”498 e un vantaggio di 466 millesimi. A Maragliano, l’onore delle armi per il giro veloce in 42”269, prima di un avventuroso salto di chicane.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*