[Calcio] “C” siamo: ecco i nuovi tre gironi. Cambiano i criteri per le retrocessioni

https://testcovid.costruiresalute.it/

REDAZIONE, 04 AGO – Un’incredibile sorpresa è saltata fuori dal Consiglio Federale che si è tenuto alle 11,30 di oggi per decidere sui ripescaggi in Serie C. Soltanto la Triestina è riuscita a rientrare nei parametri predisposti dalla lega, cosa non riuscita al Rende quasi sicura della partecipazione al campionato di terza serie.

Due le novità principali: sparirà l’ipotesi della giornata di riposo nonostante il torneo partirà con 56 squadre all’avvio. I gironi saranno suddivisi in uno da 20 e due da 18, quindi uno da 38 giornate e gli altri due da 34.

L’altra riguarda le sostituzioni in corso gara: da 3 diventeranno 5, una modifica del tutto sperimentale che verrà provata anche in Serie D. Nel quadro dei nuovi cambi, adesso, ci sarà anche il professionismo: decisiva la volontà del consiglio che ha accettato di provare la nuova formula già dalla prossima stagione. Il tempo previsto per tutte le sostituzioni sarà sempre suddiviso in tre momenti e non cinque.

Nel Direttivo di oggi, iniziato alle 16 e a cui ha partecipato anche il presidente della Serie C, Gabriele Gravina, è stata ufficializzata la composizione: tra le opzioni possibili non c’è mai stata la possibilità di variare il Girone C, che sarà a 18 squadre. Il discorso cambia per il Centro e per il Nord Italia: dividere nord e centro in modo trasversale oppure uno completamente del Nord Italia e l’altro del Centro Italia.

Alla fine è stata prediletta la prima opzione: Girone A con squadre del Nord e Nord-Ovest, Girone B del Nord e Nord-Est, Girone C del Sud Italia. Il primo sarà a 20 squadre, gli altri due di 18.

Girone A: Alessandria, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Gavorrano, Giana Erminio, Livorno, Lucchese, Monza, Olbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Renate, Robur Siena, Viterbese;

Girone B: Albinoleffe, Bassano Virtus, Fano, Feralpisalò, Fermana, Gubbio, Mestre, Modena, Padova, Pordenone, Ravenna, Reggiana, Sambenedettese, Santarcangelo, Sudtirol, Teramo, Triestina, Vicenza;

Girone CAkragas, Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Lecce, Matera, Monopoli, Paganese, Racing Club Latina, Reggina, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani, Virtus Francavilla.

(I gironi sono stati svelati da TuttoLegaPro.com)

Si è discusso anche per i criteri retrocessione, obbligatoriamente da modificare in vista della nuova composizione dei gironi: scendono da 9 a 5 le retrocessioni totali per riportare a 60 la quota dei club che parteciperanno alla Serie C 2018/19. Probabile che siano due del Girone A, una degli altri due gironi ed eventuali playout tra le squadre piazzate peggio tra Girone B e Girone C o comunque retrocessioni incrociate tra i vari gruppi.

NEWSICILIA.IT

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*