Marsala, beccato mentre abbandona rifiuti

Per lui una pesante multa, la segnalazione all’Autorità Giudiziaria per inquinamento ambientale e il controllo fiscale

 foto auto da cui viene scaricata l'immondizia

MARSALA, 17 LUG – Colto con le classiche “mani nel sacco” rischia adesso una consistente ammenda pecuniaria, circa 600 euro, e – cosa ben più grave – la denunzia alla Procura della Repubblica. I fatti: stamani un’autovettura Fiat Bravo con a bordo due persone, un uomo e una donna, nei pressi della chiesa di Santa Venera hanno bloccato il veicolo da cui è scesa solo la signora. Questa, dopo avere aperto il cofano posteriore, ha gettato al bordo della strada dei sacchetti di rifiuti e anche altri oggetti, creando così una vera e propria discarica a cielo aperto. Tutto sarebbe passato inosservato per l’incivile cittadino marsalese se in quel momento non fosse passato un altro cittadino corretto e ligio delle regole del buon vivere che ha fotografato l’episodio, comunicando successivamente l’accaduto alla Polizia Municipale che ha immediatamente attivato i dovuti accertamenti per identificare e rintracciare l’identità di chi ha commesso l’incivile gesto. Intanto sono già 250 le contravvenzioni elevate dall’apposito nucleo della Polizia Municipale per infrazioni commesse nel normale smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

“Sono davvero arrabbiata – sottolinea il Sindaco Giulia Adamo dopo avere appreso la notizia. Al tempo stesso però sono felice per la collaborazione offerta dai cittadini virtuosi che, apprezzando il fatto che stiamo facendo sforzi enormi per rendere la città più pulita, ci fornisce un prezioso aiuto.  Da parte nostra non lasciamo nulla di intentato e puniremo chi non rispetta le regole che valgono per tutti. La Città sta crescendo e quotidianamente riceviamo lettere di elogio di turisti che constatano che la Città è davvero pulita.  Per chi volutamente sbaglia non ci saranno assolutamente condoni: dovranno pagare e basta. Così come il cittadino di stamattina per il quale scatteranno l’ammenda pecuniaria, la denunzia alla competente autorità giudiziaria e anche dei severi controlli fiscali. Quello che davvero non capisco – conclude il Sindaco – è come mai pur venendo incontro ai cittadini con la raccolta porta a porta e, in questo periodo estivo, anche con le isole ecologiche c’è chi si ostina a fare i suoi comodi creando discariche improvvisate. Noi comunque non molliamo tant’è che abbiamo notevolmente incrementato la quota di differenziata che nei prossimi anni si tramuterà in benefici, anche economici, per tutti”.

E intanto la task Force messa in campo dal Sindaco per controllare la situazione “immondizia” in Città continua a tenere sotto controllo la Città. E’ di stamattina l’individuazione di tre sacchi neri con all’interno del materiale eternit. Anche per questo caso sono state avviate le dovute indagini per risalire agli autori che se individuati rischiano davvero tanto.

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: