Latina: Diversi controlli sul territorio

Sezze(lt).  Arrestato per spaccio 35enne del luogo

 

nella tarda serata del 22 maggio 2020, i militari della locale stazione carabinieri traevano in arresto per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un 35enne del luogo. i militari operanti, nel corso di servizio finalizzato a prevenire e reprimere l’uso di sostanza stupefacenti, controllavano un’autovettura condotta da un 29enne del luogo rinvenendo gr. 0,3 di sostanza stupefacente del tipo cocaina. immediati accertamenti consentivano di acclarare che il predetto si era recato poco prima presso l’abitazione dell’arrestato e la conseguente perquisizione  consentiva di rinvenire 12 bustine contenenti complessivamente gr. 26 di sostanza stupefacente tipo cocaina e gr.12 di sostanze da taglio, occultate in vari luoghi, oltre a materiale atto al confezionamento e alla pesatura di precisione. l’arrestato veniva condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa della fissazione del rito direttissimo mentre il giovane assuntore veniva segnalato amministrativamente per “detenzione di sostanza stupefacente per uso personale”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aprilia(lt).  Trovata in possesso di cocaina, 43enne denunciata

in data 22 mag 20, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, nel corso di un servizio antidroga hanno deferito in stato di libertà, poiché ritenuta responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” una 43enne del luogo poiché nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, effettuata alle precedenti ore 22:00 del 21 mag u.s., è stata trovata in possesso di due involucri in cellophane contenente gr 6 di cocaina che venivano sequestrati.

 

 

Santi cosma e damiano(lt). il maresciallo maggiore riccio lascia il comando della stazione

 

il maresciallo maggiore mario riccio lascia il comando della stazione carabinieri di santi cosma e damiano, ove prestava servizio dal 2013.

va a ricoprire un nuovo incarico presso una grande stazione urbana, apportando il contributo della sua esperienza in un contesto lavorativo maggiormente complesso e articolato.

il suo movimento, come normalmente avviene nella carriera dei militari dell’arma dei carabinieri, arriva come doveroso riconoscimento per la maturazione di anni di permeante attività nella prevenzione e repressione del crimine nel sud pontino.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: