Santa Ninfa: Rifiuti ed economia circolare, il Comune premiato all’EcoForum di Palermo

https://testcovid.costruiresalute.it/

Rifiuti ed economia circolare, il Comune premiato all’EcoForum di Palermo

Il Comune di Santa Ninfa è stato uno dei 36 enti locali premiati ieri a Palermo al termine della quarta edizione dell’EcoForum regionale sui rifiuti e l’economia circolare organizzato da Legambiente. Un’occasione di incontro e confronto tra istituzioni, operatori economici ed esperti sulle proposte in campo e sulle soluzioni per la gestione sostenibile dei rifiuti, a partire dalla necessità della realizzazione di impianti al servizio della raccolta differenziata e del recupero e riuso delle cosiddette «frazioni nobili».
L’obiettivo di lungo periodo è quello di azzerare la quantità di rifiuti indifferenziati portati in discarica. E alcuni comuni si stanno distinguendo in questa direzione. Quelli che sono riusciti a contenere la produzione di rifiuti indifferenziati sotto la soglia dei 75 chilogrammi annui ad abitante sono stati quindi premiati da Legambiente per le pratiche virtuose intraprese. Tra questi, appunto, c’è Santa Ninfa.
A ritirare il premio, ai cantieri culturali della Zisa, per l’amministrazione, è stato l’assessore Rosario Pellicane (nella foto). «All’EcoForum – ha sottolineato – si è parlato molto della realizzazione di impianti per il compostaggio dei rifiuti organici, di cui la Sicilia ha particolare bisogno, dal momento che proprio la carenza di impianti provoca un aumento del costo del servizio rifiuti a causa della spesa sostenuta per il trasporto». «Portare meno rifiuti indifferenziati in discarica – precisa dal canto suo il sindaco Giuseppe Lombardino – significa dover pagare meno oneri di conferimento e, al contempo, potere accedere alle premialità economiche che la Regione riconosce agli enti locali virtuosi. Questo premio – evidenzia Lombardino – è di tutti i cittadini santaninfesi, che con il loro impegno quotidiano nel differenziare i rifiuti sono i protagonisti di un cambiamento epocale che ci porterà a raggiungere l’obiettivo rifiuti zero».

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*