Santa Ninfa: Approvate le variazioni di bilancio; stanziate somme per acquisto nuovo scuolabus

https://testcovid.costruiresalute.it/

Santa Ninfa: Approvate le variazioni di bilancio; stanziate somme per acquisto nuovo scuolabus

Il Consiglio comunale, nella sua ultima seduta, ha dato il via libera alla delibera che certifica il permanere degli equilibri di bilancio e dispone alcune variazioni allo strumento finanziario. L’atto è stato approvato a maggioranza: sette favorevoli ed un solo astenuto (Pernice, unico consigliere di minoranza presente).
Ad esporre la delibera in aula è stata la dirigente del settore finanziario dell’ente, Mimma Mauro, che ha precisato che non sussistono situazioni di disequilibrio nei conti e non ci sono debiti fuori bilancio, ma a causa di un minore trasferimento di somme da parte dello Stato, è stato necessario utilizzare una quota (92mila euro) dell’avanzo libero per garantire la copertura ad alcune spese correnti. Nello specifico, 7.000 euro di oneri straordinari derivanti dall’errato versamento di tributi da parte dei contribuenti, 19.135 per garantire interventi di assistenza alle famiglie bisognose e alle famiglie dei portatori di handicap, 18.000 euro per contribuire agli esborsi delle famiglie per il trasporto degli studenti, 26.200 per i conguagli di spese per gas metano nelle scuole e 21.872 euro per il pagamento delle rette di ricovero di soggetti in difficoltà. Oltre a queste somme, la delibera prevedeva l’utilizzo di una parte dell’avanzo cosiddetto vincolato (169mila euro) da destinare alla copertura di spese per l’asilo nido (35.629 euro), per l’erogazione dei buoni-Covid (46.111), per la restituzione di somme da oneri di urbanizzazione non dovuti (2.710) e per l’acquisto di un nuovo scuolabus (87.685 euro). In quest’ultimo caso perché, come ha spiegato il sindaco Giuseppe Lombardino, «dei due scuolabus che abbiamo in dotazione, uno è ormai vecchio e costa troppo di manutenzione. Peraltro – ha aggiunto il primo cittadino – è piccolo e non adatto a garantire il distanziamento previsto dalle norme anti-Covid». Pernice, pur dicendosi favorevole alla destinazione dei fondi alle famigllie disagiate, ha annunciato l’astensione perché ritiene che l’acquisto dello scuolabus non possa essere effettuato utilizzando i fondi statali per il contrasto all’epidemia.
Il sindaco ha poi comunicato all’aula la presenza di un focolaio infettivo in un gruppo di giovani la cui ampiezza è in corso di valutazione: «Al momento i positivi sono cinque, ma ci sono diversi ragazzi in quarantena e in attesa dell’esito del tampone. Occorre – ha aggiunto Lombardino – essere prudenti, rispettare comunque le regole di distanziamento e l’uso della mascherina quando si è al chiuso. Bisogna poi invogliare anche i giovani a vaccinarsi». (Nella foto, una seduta del Consiglio comunale)

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*