Progetto parco eolico alle Egadi. Cgil, Cisl e Uil Trapani esprimono perplessità

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

Progetto parco eolico alle Egadi. Cgil, Cisl e Uil Trapani esprimono perplessità.

“Vorremmo conoscere le conseguenze sui settori della pesca, dell’ittiturismo e del turismo”.

“Il progetto desta preoccupazione poiché dal canto nostro non sappiamo quali conseguenze l’impianto potrebbe portare a due settori fondamentali per l’occupazione nel settore quali quello della pesca, dell’ittiturismo e del turismo”.

Ad affermarlo in una nota congiunta sono i segretari generali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Trapani Giovanni Di Dia, Franco Nuccio e Tommaso Macaddino.

“Lo scorso anno – aggiungono – c’è stato un primo incontro al quale hanno partecipato i sindacati, i sindaci dei comuni rivieraschi e i rappresentanti di varie associazioni di categoria, in occasione del quale abbiamo già espresso i nostri dubbi sul progetto. Oggi, alla luce dei nuovi passi avanti dell’iter progettuale, abbiamo bisogno di comprendere dettagliatamente se il progetto possa rappresentare un pericolo concreto per l’occupazione in settori tanto nevralgici per la nostra economia, che insieme danno lavoro a migliaia di persone considerando anche l’indotto”.

E continuano: “La società progettatrice Renexia negli scorsi giorni ha rassicurato circa l’ecosostenibilità del parco eolico, ma nulla è stato detto di esaustivo sull’impatto per i settori lavorativi che ne potrebbero essere coinvolti. Abbiamo bisogno di certezze e di conoscere le previsioni non solo a breve ma anche nel medio e lungo termine. Chiediamo pertanto – concludono Di Dia, Nuccio e Macaddino – che la Regione Sicilia ci coinvolga nella discussione e nel confronto”.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*