[Operazione VISIR] Compiacimento alla DDA ed ai Carabinieri dai sindaci di Marsala e Petrosino

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

MARSALA, 10 MAG – “Esprimo il più sentito ringraziamento, oltre che i migliori compiacimenti, alla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo e ai Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani per la brillante operazione di Polizia giudiziaria che ha consentito di assicurare alla giustizia 14 persone, gravitanti nei territori di Marsala e Petrosino, responsabili di gravi reati connessi con il fenomeno mafioso. Il plauso va in particolare ai pubblici ministeri Di Leo e Padova della DDA, al generale Giuseppe Governale comandante dei Ros e al Colonnello Stefano Fernando Russo, comandante provinciale dei carabinieri.

Grazie a questa importante operazione  è stato possibile ricostruire e sgominare la struttura mafiosa della famiglia di Marsala e Petrosino che fa capire, anzi confermare, che Cosa Nostra è ancora presente nelle nostre zone. Occorre l’impegno di tutti, e non solo quello della magistratura e delle Forze dell’ordine, per sconfiggere questa grande piaga della società civile. Noi continueremo ad agire per affermare la piena legalità nei nostri territori, dove la stragrande maggioranza della popolazione vive in maniera laboriosa e onesta”.

Questo il commento del Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, dopo avere appreso della operazione antimafia condotta stamani da DDA e Carabinieri.

PETROSINO, 10 MAG – In merito a tali arresti, il sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone, dichiara: “È sconcertante quanto è emerso dalla conferenza stampa dei carabinieri sugli arresti di oggi. Davano rifugio a Matteo Messina Denaro ed eseguivano i suoi ordini. Stavano preparando degli omicidi e gestivano pure i lavori pubblici.  Chiedevano soldi alle imprese e sapevano essere feroci. Si scopre che erano riusciti ad estorcere un’impresa che eseguiva lavori pubblici per una Piazza a Marsala. Quante occasioni e quante opportunità hanno tolto a questa terra. Ai giovani e alla gente onesta, alle imprese e alle istituzioni. Mi rendo sempre più conto che abbiamo intrapreso la strada giusta. È gravissimo affermare  che la mafia non esiste e che devono pensarci solo le forze dell’ordine e la magistratura. Noi politici e amministratori locali dobbiamo fare la nostra parte, dare messaggi chiari e tenere gli occhi aperti.  L’unico modo per creare seriamente sviluppo e lavoro è dire NO ALLA MAFIA”.

[redazione]

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*