Mazara. Realizzazione terminal bus lungomare area portuale lungomare Fata Morgana con fondi Agenda Urbana

https://testcovid.costruiresalute.it/

Approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un terminal bus nell’area del porto nuovo del lungomare Fata Morgana

Investimento di 2milioni di euro con fondi di Agenda Urbana 

Via libera al progetto esecutivo e cantierabile per la “Realizzazione di un terminal bus presso il lungomare Fata Morgana, area del porto nuovo” che prevede un investimento complessivo di circa 2milioni di euro, con finanziamento nell’ambito di Agenda Urbana con le risorse dell’Azione 4.6.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020.

Il dirigente del Settore “Servizi alla Città e alle Imprese”, arch. Maurizio Falzone, con determinazione n. 2184 dell’11 ottobre ha approvato il progetto in via definitiva.

La progettazione, nonché il coordinamento per la sicurezza e la direzione dei lavori erano stati affidati nei mesi scorsi tramite procedura telematica nel portale TuttoGare all’architetto Vito Barracco di Marsala, incaricato oltre che della progettazione anche del coordinamento per la sicurezza e della direzione dei lavori per un importo complessivo di circa 30mila euro.

Con l’approvazione definitiva del progetto, già inserito nel piano delle opere pubbliche, si attende ora solo il trasferimento dei fondi di finanziamento già deliberati e si potrà procedere alla gara d’appalto per l’affidamento dei lavori che avranno poi la durata di un anno.

Cosa verrà realizzato. Il progetto si configura come una grande L che accoglie il traffico dei bus in ingresso dalla periferia verso la città. Sono previsti la realizzazione di un fabbricato viaggiatori, un terminal vero e proprio con la pensilina di copertura dei bus in transito e i locali destinati alla biglietteria, sala d’attesa, servizi igienici distinti per sesso e accessibili a persone con ridotte capacità motorie, un locale tecnico, un deposito e spogliatoio con w.c. per il personale addetto. Il secondo corpo di fabbrica di eguale forma ma con un’altezza più contenuta rispetto al precedente, accoglierà i Servizi di ristoro connessi alla stazione quali un bar, servizi igienici distinti per sesso e per persone con ridotte capacità motorie, un info Point e una piccola edicola, oltre che un locale tecnico, un deposito e servizi igienici per il personale addetto.

Dei 2 milioni di euro di investimento previsto, i lavori a base d’asta saranno di circa 1milione 615mila euro.

Responsabile del procedimento è l’architetto Marcello Bua dell’Ufficio tecnico. Il progetto ha già ottenuto i pareri di legge.

Per ulteriori dettagli: CLICCA QUI

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*