L’Avis Provinciale di Trapani incontra gli studenti del ”S.Calvino – GB Amico”

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 3 minutes

Dopo circa due anni di emergenza pandemica, che ha precluso questa possibilità per ovvi motivi di  sicurezza anti covid, oggi il componente esecutivo Maurizio Guarnotta e il consigliere del direttivo Avis  Provinciale Avv. Giancarlo Zaccarini nonché dirigenti associativi Avis comunale Trapani e il donatore avisino  Alessandro Pampinella hanno incontrato circa 100 studenti delle classi V del I.I.S. “Calvino-Amico” di  Trapani per parlare dell’attività avisina e soprattutto dei valori di solidarietà, altruismo, gratuità, legalità  che stanno dietro il gesto di civismo della donazione del sangue ed emo componenti. 

 

L’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) provinciale Trapani, infatti, da oggi, torna a incontrare le  scuole per confrontarsi con gli studenti sui valori che stanno dietro al gesto della donazione del sangue. 

In particolare, dato che giorni fa abbiamo celebrato la giornata nazionale della legalità, i volontari Avis  hanno concentrato la discussione sul valore della Legalità, intrinseca all’attività avisina, per il rispetto delle  norme e delle procedure, per garantire il buon funzionamento del sistema trasfusionale, e garantire un  “prodotto” di qualità della sacca di sangue, che è sinonimo di efficacia per le terapie trasfusionali.  

Considerato che quest’anno ricade il 30^ Anniversario delle stragi di Capaci e Via D’amelio, il 40^  Anniversario dell’uccisione del Gen. Dalla Chiesa, e il 40^ anniversario dell’uccisione del dott. Paolo  Giaccone, già presidente Avis Regionale Sicilia, tutte vittima di mafia, i volontari avisini hanno donato agli  studenti e docenti presenti una t-shirt con la stampa del motto “Donatori di sangue portatori sani di  legalità”, con l’immagine di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino quali simbolo della lotta alla mafia.  L’obiettivo è sottolineare che facendo il proprio dovere di civismo, si onora la memoria di coloro che hanno  dato l’estremo sacrificio per questi valori e si dà un contributo concreto per un mondo migliore. Come  hanno fatto gli avisini (donatori e volontari) che in questi due anni di pandemia hanno continuato a  svolgere il proprio dovere con costanza per supportare l’autosufficienza ematica e il sistema sanitario. 

“Oggi, siamo stati all’IIS Calvino-Amico, ma, grazie al contributo di Fondazione con il Sud, stiamo  pianificando una serie di incontri e attività con gli studenti della provincia di Trapani che continuerà anche il  prossimo anno scolastico, visto che siamo agli sgoccioli di questo in corso – sostiene il presidente Avis  Provinciale Francesco Licata – ricordando che la scuola ha un ruolo fondamentale per formare le nuove  generazioni ai suddetti valori. Avis può e vuole dare un contributo fattivo alla discussione portando la  propria esperienza di cittadinanza attiva”. Ringraziamo il dirigente scolastico del I.I.S. “Calvino-Amico” di  Trapani dott.ssa Margherita Ciotta e tutta la comunità educante per averci dato questa possibilità”. 

“Siamo contenti di avere ospitato questo incontro con i rappresentanti dell’Avis Provinciale Trapani – ha  commentato Margherita Ciotta, dirigente scolastico dell’IIS Calvino-Amico – perché ha dato ai nostri  studenti la possibilità di approfondire il tema della donazione quale valore autentico di cittadinanza  partecipata e auspichiamo che quello di oggi sia solo l’avvio di una collaborazione sempre più articolata e  ricca di spunti”.  

Si ringraziano gli alunni di Grafica e comunicazione per il servizio fotografico. 

 

 

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*