La Cgil incontra il sindaco di Castelvetrano

https://testcovid.costruiresalute.it/

L’incontro per discutere del bilancio di previsione 2015, di sviluppo, occupazione e sanità

logo cgil

TRAPANI, 04 AGO –  Il bilancio di previsione 2015, la riduzione dei tributi per le fasce deboli, i problemi legati all’utilizzo dei fondi strutturali, all’occupazione, allo sviluppo e alla sanità sono stati alcuni dei temi al centro dell’incontro che si è tenuto tra i rappresentanti della Cgil e il sindaco di Castelvetrano.
Nel corso della riunione, che rientra negli incontri che il sindacato ha chiesto a tutti i sindaci del territorio, i responsabili del dipartimento Politiche sociali della Cgil di Trapani Salvatore Castronovo e del dipartimento Sviluppo economico Vito Gangitano e il segretario della Camera del lavoro di Castelvetrano Gaspare Giaramita hanno evidenziato al sindaco Errante la duplice necessità di predisporre il bilancio di previsione 2015 prestando anche particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione, ovvero pensionati e disoccupati.
In particolare, sono state chieste la riduzione dei tributi per i cittadini in difficoltà economiche e politiche volte a garantire sviluppo e occupazione.
Ai sindacalisti della Cgil il sindaco Errante ha illustrato una situazione di pesante criticità dovuta ai ritardi con cui la Regione effettua i trasferimenti economici agli Enti locali della Sicilia.
A oggi, secondo quanto espresso dal sindaco, il bilancio di previsione 2015, che dovrà essere deliberato entro il prossimo 30 settembre, non è stato predisposto proprio a causa della mancanza di certezze economiche così come sembrano non esserci risorse per elaborare i progetti indispensabili per i fondi strutturali.
“La situazione che ci è stata presentata – dicono Castronovo, Gancitano e Giaramita – ci preoccupa seriamente perché rischia di compromettere lo sviluppo e l’occupazione del territorio. Siamo, invece, soddisfatti per l’impegno del primo cittadino a non aumentare, nonostante i tagli, le tasse comunali e a tutelare i soggetti più deboli attraverso l’utilizzo delle risorse recuperate nel corso del 2015”.
I rappresentanti della Cgil hanno, inoltre, lanciato l’allarme per il funzionamento dei servizi sanitari che risentono notevolmente della mancanza di personale.
“C’è il rischio – hanno detto Castronovo, Gancitano e Giaramita – che potrebbero venir meno dei buoni livelli di assistenza a danno della salute dei cittadini. Per questo chiederemo a breve un incontro con il direttore generale dell’Asp”.

[redazione]

https://www.sabatechnology.tech/

3 Comments

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*