Ri)parte il progetto per la realizzazione di un presidio Slow Food della sardina di Selinunte

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: < 1 minute

Si è svolto presso il lido Zabbara di Marinella di Selinunte il primo incontro per il (ri)avvio del progetto della condotta Slow Food Castelvetrano e Agro Selinuntino per la realizzazione di un presidio Slow Food della sardina di Selinunte;dopo una breve illustrazione della particolare tecnica di pesca e la preparazione e cottura sulla brace degli spiedini di sarde, è stata presentata  la IV^ edizione del “Sarduzza Fest” , di cui anche quest’anno la condotta è partner, il cui programma è stato implementato prevedendo, fra l’altro, il concorso “una sarduzza a tavola”, rivolto a tutti gli amanti della cucina tradizionale, estimatori del buon cibo residenti nei comuni della Valle del Belice.
  Obiettivo congiunto   è la valorizzazione della sardina ( o “sarduzza”) di Selinunte e di tutte le produzioni tipiche della Valle del Belice, essendo presente peraltro nel regolamento l’abbinamento nelle ricette ” alla sarduzza uno o più prodotti ritenuti identitari del territorio comunale di residenza del partecipante“.
  Per ulteriori notizie e/o informazioni sul concorso, la cui scadenza delle domande di partecipazione è stata fissata alle ore 10 del 30 Luglio 2022, scrivere a: info@sarduzzafest.it o tel.3331037021 (sig.ra Stabile).
  Per il progetto del presidio sono stati avviati contatti con gli operatori del settore, in primis i pescatori, per l’individuazione concreta  del percorso da condividere; APPROFONDIMENTI TEMATICI sono stati calendarizzati attraverso l’organizzazione dei “GIOVEDI’ SLOW” presso ristoranti convenzionati.
https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*