CASTELVETRANO. LEGAMBIENTE: FLASH MOB AL CASTELLO DELLA PIETRA E VALLONE DI ZANGARA

https://testcovid.costruiresalute.it/

PREZIOSE PER NATURA

PROGETTO DI LEGAMBENTE SICILIA PER NUOVE RISERVE NATURALI PER TUTELARE LA BELLEZZA

FLASH MOB DOMENICA 17 OTTOBRE 2021 ORE 11,30

Quella di Domenica sarà la seconda tornata di raduni organizzati da Legambiente Sicilia nell’ambito del progetto per tutelare la biodiversità e proteggere il 30% del territorio e del mare entro il 2030.

Saranno sei gli appuntamenti in contemporanea per scoprire nuovi siti naturalistici con escursioni e visite guidate: Scala dei Turchi, Realmonte(Ag); Capo Feto Mazara del Vallo-Petrosino; Bosco di Sperlinga, Sperlinga (En); Monte Mimiani, Caltanissetta; Contrada Serravalle, Brolo,Bronte (CT)-Troina(EN); Castello della Pietra e Vallone di Zangara, Castelvetrano (TP)

Il Circolo Legambiente Crimiso di Castelvetrano, in collaborazione con il Circolo Valle del Belice e l’associazione P.A.-Prima Archeologia di Partanna, curerà il raduno dei partecipanti fissato alle ore 10,30 presso il Baglio Vecchio (37°38’38″N-12°53’00″E) E’ consigliato un abbigliamento adeguato, scarpe dalla suola scolpita e bastone.

Il sito del “Castello della Pietra” e del canyon “Vallone Zangara” ricade nel territorio del comune di Castelvetrano (TP), in prossimità del fiume Belice, riveste un interesse straordinario per la stratigrafia geologica e per la ricchezza del paesaggio naturale (flora e vegetazione, fauna vertebrata, ecc.).
Il sito è stato abitato in età preistorica, sul pianoro isolato si trovano tracce di mura che hanno fortificato questa parte e dato all’area il nome Castello della Pietra; l’area è stata utilizzata come riserva di caccia dai signori di Castelvetrano;
La vegetazione della macchia mediterranea, scomparsa quasi ovunque nel territorio circostante, è ampiamente rappresentata e contribuisce a rendere il sito di notevole interesse geologico, naturalistico e archeologico anche perché non interessato da antropizzazione da alcuni secoli; nel vallone è inoltre presente una roverella plurisecolare, inserita nell’elenco degli alberi monumentali della Sicilia.
Molti dei materiali archeologici provenienti da quest’area sono conservati nel Museo della Preistoria del Belice a Partanna.

Come in analoghe manifestazioni precedenti è opportuno che i partecipanti si prenotino e, per abbreviare gli adempimenti propedeutici al flashmob, si presentino al raduno con dichiarazione liberatoria già compilata e sottoscritta;
Per ogni ulteriore informazione e/o chiarimento si invita a contattarci ai numeri di seguito riportati, cui sarà possibile anche inviare la dichiarazione liberatoria tramite messaggio whatsapp:
– 3286528563 (Salluzzo)
– 3332383372 (Caradonna)
– 3493792187 (Di Bella )
– 3206188090 (Gucciardo)
– 3286139993 (Incerto)
– 3289442164 (Zarzana)

Per chi alla fine della manifestazione volesse fermarsi a pranzare presso il ristorante “Baglio Vecchio”, lo chef ha predisposto un menù dedicato composto da antipasti vari, casarecce al ragù di maiale, capocollo in salsa di mele e carote con contorno di insalata mista, frutta, dolce, acqua, vino e caffè ad un prezzo di €.23; prenotazione obbligatoria entro Giovedì 14 Ottobre direttamente al 3355609552.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*