Campobello, ordinanza commissariale per la prevenzione incendi

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

prevenzione incendi

CAMPOBELLO, 19 MAG. –  Pubblicata l’ordinanza, a firma della d.ssa Esther Mammano, presidente della commissione straordinaria, per la prevenzione antincendi su tutto il territorio comunale. Durante la stagione estiva infatti, a causa delle elevate temperature climatiche, è fortemente esposto al rischio di innesco e propagazione di incendi che possono svilupparsi nelle aree incolte o abbandonate, infestate da sterpi ed arbusti, con suscettività ad estendersi in attigue aree boscate, cespugliate o arborate, od anche su terreni normalmente coltivati, nonché in eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all’interno o in prossimità delle predette aree I proprietari e possessori a qualsiasi titolo, di aree libere, all’intemo e/o all’esterno del centro abitato, di terreni agricoli e non, di provvedere entro il 10 giugno 2013, al diserbo ed alla pulizia dell’area posseduta da qualsiasi materiale o rifiuto infiammabile e, comunque, alla rimozione di ogni elemento e condizione che rappresentino pericolo per I’igiene e la pubblica incolumità;

I proprietari e possessori di cui sopra sono tenuti, entro lo stesso termine, del 10 giugno 2013, a realizzare  lungo i confini con strade, sentieri ed edifici, adeguate piste tagliafuoco di larghezza non inferiore a mt 5,00;

Ogni cittadino, anche turista o gitante, deve attenersi alle prescrizioni su esposte e collaborare nelle attività di segnalazione ed intervento;

Chiunque, trovandosi in presenza di un incendio di vegetazione che minaccia abitazioni, deve darne immediato avviso tramite il 1515 al Corpo Forestale della Regione Siciliana o tramite il 115 ai Vigili del fuoco;

Le attività di prevenzione incendi di cui al primo punto, non dovranno comportare l’alterazione del suolo, consentita minimamente solo nel caso di formazione di fasce tagliafuoco;

Gi Enti interessati (ANAS, Provincia Regionale di Trapani, Enel, Telecom, Consorzio di bonifica), entro il 15 giugno 2013, devono provvedere al decespugliamento e alla rimozione di vegetazione erbacea e/o arbustiva e di eventuali rifiuti presenti lungo i cigli e le scarpate, stradali nonché lungo i sentieri di accesso ad aree protette, nel rispetto delle norme vigenti, compreso il Codice della Strada;

Tutti i soggetti sopra indicati dovranno mantenere le condizioni di sicurezza realizzate a norma della presente ordinanza fino al 30/10/2013;

Fino al 30 ottobre 2013, stante I’elevato rischio di incendi boschivi, in tutto il territorio comunale è assolutamente vietato:

a) Abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari o sigarette e qualunque altro materiale acceso o allo stato di brace o che, in ogni caso, possa innescare o propagare il fuoco;

b) Ai conducenti di veicoli dotati di marmitte catalitiche, fermare il mezzo a caldo al di sopra di sterpi, materiale vegetale seccaginoso o, comunque, soggetto ad infiammarsi per le temperature elevate;

c) Compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendi.

Sono sempre vietate le manifestazioni pirotecniche nei luoghi in cui la presenza o la vicinanza prossima di materiale vegetale secco o di altro materiale comunque infiammabile, possa determinare I’innesco e lo sviluppo di incendi.

Trascorso inutilmente il termine assegnato e in ogni altro caso di violazione della presente ordinanza –previste sanzioni amministrative.

Il testo integrale dell’ordinanza sul sito ufficiale , http://www.docprat.it/pub/albo.aspx

redazione

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*