“Tredicenne costretta a prostituirsi”, indagata anche la madre

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: < 1 minute

La ragazzina è stata affidata ad una struttura di accoglienza ed è seguita da un equipe di specialisti

REDAZIONE, 27 DIC – Costretta a prostituirsi a soli 13 anni, la mamma della vittima è indagata. La ragazzina venne trovata a bordo di un’auto in piena notte, con lei un 61enne di Gibellina. L’uomo che all’inizio ha cercato di giustificarsi, è stato poi arrestato con l’accusa di sfruttamento della prostituzione, ai danni della giovanissima. Adesso, la lente di ingrandimento viene puntata anche sulla mamma.

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, l’ipotesi di reato è la stessa contestata al 61enne. La ragazzina è stata affidata ad una struttura di accoglienza ed è seguita da un equipe di specialisti.

“La mia assistita – afferma l’avvocato Sutera, difensore della madre della ragazzina – avrebbe potuto avvalersi della facoltà di non rispondere, ma ha deciso di rispondere alle domande affermando di conoscere quest’uomo, un amico di famiglia, e di non avere alcun motivo per dubitare dello stesso”.

Numerosi interrogatori sono andati avanti per giorni, per delineare tutte le eventuali responsabilità del 61enne e di verificare il possibile coinvolgimento di altre persone nella vicenda.

agrigentonotizie

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*