Trapani. Turista morto in B&B: tre condanne

https://testcovid.costruiresalute.it/

A causare la morte del turista furono le esalazioni di monossido di carbonio emesse dalla canna fumaria della panetteria

Il Tribunale – accogliendo le richieste del pm Rossana Penna – ha condannato a sei anni di carcere Benedetta Serafico di 56 anni, titolare del b&b ‘Orchidea’ in cui dormivano i due turisti toscani, mentre il titolare del panificio, Bartolomeo Altese di 37 anni e la proprietaria della palazzina, Tuzza Augugliaro di 78 anni sono stati condannati entrambi a 5 anni di reclusione.

Nella vicenda era coinvolto anche l’anziano Antonino Serafico, comproprietario dell’immobile assieme alla moglie, ma la sua posizione venne stralciata per motivazioni di salute. Le indagini sono state condotte dai carabinieri, che risalirono anche ad un altro incidente, meno grave, subito da due turiste nella stessa struttura ricettiva. La tesi della morte causata dalla respirazione del monossido di carbonio poi fu confermata anche dall’autopsia

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*