Salaparuta, arrestato pregiudicato 40enne in flagranza di reato per furto

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

 foto repertorio

foto repertorio

SALAPARUTA, 27 FEB – Nel weekend della decorsa settimana personale della Stazione Carabinieri di Salaparuta, nel corso di un servizio volto alla  prevenzione e repressione di reati in genere, a seguito di numerose lagnanze e segnalazioni di alcuni cittadini salitani, disturbarti dall’abbaiare insistente di alcuni cani, intervenivano presso l’abitazione di tale  M. R., un palermitano 40enne, censurato, da tempo domiciliato a Salaparuta.

Il predetto, alloggiato in un appartamento popolare, aveva sistemato presso un garage di detto complesso tre cani di grossa taglia che–veniva riferito- abbaiavano insistentemente, con grosso disturbo della quiete.

Intervenuti sul posto, quindi, i militari si avvedevano che il M. R. aveva eseguito un allaccio abusivo sulla rete idrica EAS., da cui stava in tal modo sottraendo indebitamente acqua corrente..

L’acqua così indebitamente sottratta veniva convogliata, a mezzo di un tubo in gomma (sommariamente celato) in un serbatoio idrico della capienza di 500/1000 litri, che veniva quotidianamente colmato e utilizzato per il governo di detti animali. Sempre a seguito del medesimo controllo i militari dell’Arma, proceduto a perquisizione più approfondita, riscontravano il M. R. in possesso di un paio di arnesi sospetti, in quanto possibili attrezzi atti allo scasso (che venivano pertanto sottoposti a sequestro); si appurava altresì che lo stesso non era (e non era mai stato) assegnatario del locale del complesso popolare in questione, e che quindi stava occupando abusivamente il garage in tema.

Al termine degli accertamenti relativi, dunque, il predetto veniva tratto in arresto e deferito alla competente A.G., in quanto riconosciuto responsabile dei seguenti reati:

1)      furto aggravato;

2)      invasione di edifici dello I.A.C.P.;

3)      possesso ingiustificato di grimaldelli.

Al termine degli accertamenti di rito, il G.I.P. presso il Tribunale di Sciacca (competente per la vicenda) ha convalidato l’arresto operato senza disporre, per il momento, alcuna misura cautelare.

L’operazione si inquadra nell’ambito dei controlli cui ha dato impulso il Comandante Provinciale di Trapani, coordinati dal Comandante di Compagnia di Castelvetrano, Cap. Fabio Ibba e diretti dal Comandante della locale Stazione Carabinieri Mar. Biagio Catalano; il tutto per garantire una quanto più serena convivenza negli abitanti della provincia.

fonte: CompNorm CC – Castelvetrano

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*