Porto di Napoli: sequestrate 75.000 caramelle provenienti dal Senegal

https://testcovid.costruiresalute.it/

REDAZIONE – I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) in servizio  presso l’Ufficio delle Dogane di Napoli 1, unitamente ai militari del Comando Provinciale  della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso delle attività di contrasto ai traffici illeciti di  prodotti in importazione, hanno sottoposto a controllo scanner e a successiva ispezione  fisica un container proveniente dal Senegal, dichiarato contenere statuette e altri oggetti  ornamentali, calzature e abbigliamento di artigianato locale, destinati a una ditta  individuale con sede a Roma. 

La spedizione era stata segnalata dall’analisi dei rischi congiunta nell’ambito del Protocollo  operativo ADM-GDF. 

Durante le operazioni di visita della merce, resesi necessarie a seguito del controllo  radiogeno non coerente, effettuato con lo scanner a raggi X in dotazione ad ADM, sono  stati rinvenuti 50 colli contenenti 15 confezioni ciascuno di caramelle, per complessivi  75.000 pezzi, non dichiarate e prive delle prescritte certificazioni sanitarie, verosimilmente  destinate alla vendita presso negozi etnici. 

Sono state informate le autorità sanitarie operanti presso lo scalo partenopeo (USMAF di  Napoli) che, eseguiti i controlli di competenza, ne hanno disposto la non ammissione  all’importazione causa inidoneità al consumo umano e la conseguente distruzione. 

Individuato un idoneo sito di smaltimento, si è proceduto alla distruzione e al  conferimento in discarica dell’intera partita di dolciumi risultati non conformi alla  normativa unionale in materia di sicurezza degli alimenti. 

L’operazione conferma la proficua sinergia tra l’Agenzia Dogane e Monopoli e Guardia di  Finanza nel contrasto ai traffici illeciti e il costante impegno nella tutela della salute  pubblica.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*