Partanna: Il Tar sospende ordinanza Asp

https://testcovid.costruiresalute.it/

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=1,3,4,6,7,8,9 interval=10 width=300 height=300]

Il «caso pediatri» 

asp 9

PARTANNA, 14 LUG –  Lo scorso 8 luglio il Tar di Palermo ha sospeso i provvedimenti con i quali il direttore del Distretto sanitario di Castelvetrano, Andrea Farina, aveva cancellato 10 minori dagli elenchi dei pediatri di famiglia operanti in territorio diverso da quello di Partanna. La carenza di pediatri nel Comune belicino aveva portato tanti genitori a scegliere per i figli un pediatra in un Comune diverso. A Partanna, nel cui territorio (comprensivo di Poggioreale e Salaparuta) vivono oltre 1400 bambini da 0 a 6 anni, opera una sola pediatra che può accogliere al massimo 800 bimbi. Alcuni genitori non hanno adempiuto all’indicazione dell’Asp, rappresentando come fosse dannoso per i loro figli interrompere un rapporto di cura e fiducia costruito con altri pediatri.
Farina disponeva ugualmente la cancellazione dei bambini iscritti da pediatri di altri Comuni. Nove famiglie hanno deciso, però, di resistere e, assistite dall’avv. Vito Passalacqua, hanno proposto ricorso al Tar, che ha ordinato all’Asp di Trapani ripristinare la scelta precedentemente effettuata dai genitori. «Ho applicato – spiega Farina – l’accordo nazionale di Pediatria e su parere del Comitato provinciale di Pediatria ho disposto, per carenza di assistenza pediatrica a Partanna, l’iscrizione provvisoria dei bambini da pediatri degli ambiti territoriali limitrofi. Dopo l’insediamento a Partanna della pediatra di ruolo (settembre scorso) ho disposto il rientro dei bambini nel loro ambito territoriale».

[ di Antonino Bencivinni – lasicilia.it ]
logo viviamare
https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*