Pantelleria: Pantesco in carcere per avere abusato della figlia minore della convivente

https://testcovid.costruiresalute.it/

ARRESTATO DAI CARABINIERI FINISCE IN CARCERE A TRAPANI 

violenza su minore

PANTELLERIA, 26 MAG – I Carabinieri della Stazione Pantelleria, hanno arrestato in forza di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale lilybetano Alberto Capasso,  40enne pantesco, per il reato di violenza sessuale aggravata e continuata.  

 Il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria è giunto a seguito di una condanna passata in giudicato ed in virtù della quale il Capasso dovrà scontare 5 anni e 3 mesi di reclusione. 

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=1,2,3,4,5,6,7,8 interval=3 width=150 height=150 orderby=rand]

I fatti contestati risalgono agli anni 2003/2004. In particolare, infatti, l’uomo approfittando dei momenti di assenza dovuti agli impegni di lavoro della propria convivente dell’epoca, abusò reiteratamente della figlia minorenne di quest’ultima. Ad accorgersi della situazione furono le sorelle della vittima che, dopo aver rilevato degli strani atteggiamenti, segnalarono il caso agli assistenti sociali del Comune di Pantelleria, i quali dopo aver sentito le persone coinvolte nella vicenda nonché la madre della bambina che all’epoca dei fatti aveva 9 anni, inviarono una dettagliata relazione al Tribunale dei Minorenni di Palermo che decise di affidare la minore ad una comunità. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, inoltre, avviò una specifica attività d’indagine, delegando gli accertamenti ai militari dell’Arma di Pantelleria che ricostruirono l’intera vicenda e raccolsero gli elementi necessari per sostenere il quadro accusatorio che ha consentito di giungere all’attuale pronuncia definitiva nei confronti del Capasso. Dopo le attività di rito, l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Trapani dove dovrà scontare la propria pena.

fonte: CC Marsala

 

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*