[OMICIDIO-SUICIDIO] Bellona. Il retroscena dell’inchiesta: “Comportamenti violenti già in passato”

https://testcovid.costruiresalute.it/

Parla il procuratore capo di Santa Maria Capua Vetere Maria Antonietta Troncone

REDAZIONE, 23 GEN – Una relazione in cui si segnalava un atteggiamento violento, pur non suffragato da denunce da parte della moglie. È questa la circostanza nuova fatta emergere dal Procuratore capo di Santa Maria Capua Vetere Maria Antonietta Troncone sulla tragedia di Bellona, con il 47enne Davide Mango che ha ucciso la moglie, Anna Carusone, e fatto fuoco sui passanti dal balcone di casa prima di farla finita.

Le armi erano state messe su un tavolo, cariche e pronte per l’uso. Un revolver, due pistole e due fucili utilizzate durante quelle ore di follia. L’uomo è arrivato in via Aldo Moro imbracciando un fucile, esplodendo alcuni colpi all’esterno di un bar. Poi è salito a casa. La moglie gli è andata incontro ed è stata sparata sul pianerottolo. A quel punto Mango si è chiuso all’interno della sua abitazione, sparando all’impazzata e ferendo 5 persone le cui condizioni sono buone. “Verranno dimesse oggi – ha spiegato il Procuratore Troncone – Anche il militare ferito (il maresciallo Iannarella, nda) è in buone condizioni”.

[foto: Casertanews]

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*