Nel salernitano sequestrate oltre  86 tonnellate di conserve di pomodoro, immediata chiusura dello stabilimento di produzione

Nei giorni scorsi, il Reparto Tutela Agroalimentare (RAC) di Salerno unitamente a personale ASL, in provincia di Napoli, presso una cooperativa agricola dedita alla produzione conserviera, ha sequestrato 86 tonnellate di conserve di pomodoro per un valore commerciale di 400 mila euro, per mancanza della prescritta registrazione sanitaria. Il blocco sanitario, oltre alla produzione ivi presente, ha interessato l’intera struttura, circa 180 mq, valore € 250.000, che è stata immediatamente chiusa sino alla rimozione delle non conformità. Contestualmente, sono stati sequestrati anche 4 quintali di passata di pomodoro risultati privi delle indicazioni utili a rintracciarne la provenienza.  1500 euro il valore delle sanzioni irrogate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Acquista questo spazio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: