Estorsioni: minacce e botte a 14 parroci nel Ragusano, 2 arresti

arresto carabinieri

Ragusa, 18 gen. – Erano il terrore dei parroci del Ragusano. Sputi, insulti, minacce, percosse e danneggiamenti, sino al furto delle elemosine e dei genieri di prima necessita’ destinati ai poveri. Alla fine i due fratelli ‘terribili’ di Vittoria sono stati arrestati dai carabinieri, su ordine della Procura di Ragusa, con le accuse di estorsione, rapina e danneggiamento. Da oltre due anni gli arrestati erano autori di intimidazioni e violenze nei confronti di 14 parrocci del luogo. Le richieste in denaro erano aggressive e insistenti; e in caso di diniego o di somme non ritenute congrue, seguivano le offese, le botte, i danneggiamenti delle auto dei religiosi, i cestini della spazzatura svuotati negli uffici della sacrestia. In alcuni casi le vittime sono state costrette a ritardare le funzioni religiose o a subire aggressioni davanti a giovani catechisti. Cosi’, ai due arrestati e’ stata contestata l’aggravante di avere commesso i reati nei confronti di persone che rivestono la qualita’ di ministri del culto cattolico. (AGI) .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: