Diffamato un giornalista antimafia. Emittente tv di Trapani condannata

AGI – Un giornalista e un’editore di una tv privata sono stati condannati per diffamazione dal Tribunale di Trapani per aver diffuso notizie false su un noto cronista del capoluogo. Massimo Marino, proprietario dell’emittente locale Telesud, e Luigi Todaro, autore dei servizi, sono stati condannati a un anno e sei mesi dal giudice monocratico Giancarlo Caruso, perché responsabili di una ‘campagna stampa’ condotta nel 2015 , in cui si davano notizie di indagini a carico del giornalista Rino Giacalone, che poi si rivelarono del tutto false e infondate.

Per questi fatti l’emittente locale Telesud è già stata condannata in sede civile dal Tribunale di Trapani a risarcire 25 mila euro al giornalista Rino Giacalone. “L’articolo contestato – si legge nelle motivazioni del Tribunale civile – ha fornito ai lettori una prospettazione dei fatti incompleta e non rispondente al vero: nel bilanciamento tra diritto alla reputazione da un lato e diritto di cronaca dall’altro deve prevalere il primo, mancando un fondamentale requisito per l’esercizio legittimo del secondo”. Adesso si attendono le motivazioni del giudizio penale, che saranno depositate tra 90 giorni (nella foto copertina: Il giornalista Rino Giacalone).

leggi l’articolo originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: