Papa Francesco a Lampedusa lunedì prossimo

https://testcovid.costruiresalute.it/

LAMPEDUSA 01 LUG – Papa Francesco sarà a Lampedusa il prossimo lunedì 8 luglio per una visita in forma “breve, in forma più discreta possibile” in un arco orario ipotizzabile tra le 8 e le 13. Questo il programma del Papa a Lampedusa,  preannunciato da padre Federico Lombardi. Prima breve

navigazione per lanciare una corona in mare, poi incontro al porto con immigrati e popolazione, infine messa allo stadio.

Il Papa “profondamente toccato dal recente naufragio di una imbarcazione che trasportava migranti provenienti dall’Africa, ultimo di una serie di analoghe tragedie – afferma un comunicato della sala stampa – lancerà una corona nelle acque dell’isola, incontrerà immigrati e popolazione e dirà messa”. Inoltre, “intende pregare per coloro che hanno perso la vita in mare, visitare i superstiti e i profughi presenti, incoraggiare gli abitanti dell’isola e fare appello alla responsabilità di tutti affinché ci si prenda cura di questi fratelli e sorelle in estremo bisogno”.

La sala stampa vaticana spiega inoltre che “a motivo delle particolari circostanze, la visita si realizzerà nella forma più discreta possibile, anche riguardo alla presenza dei vescovi della regione e delle autorità civili”. A questo proposito padre Federico Lombardi, conversando con i giornalisti, ha spiegato che ci sarà il vescovo della diocesi di Agrigento e il sindaco dell’isola.

Il programma della giornata

 L’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, ha reso noto il programma della visita di papa Francesco lunedì prossimo a Lampedusa.
Il santo padre partirà alle 8 dall’aeroporto di Ciampino e atterrerà alle 9,15 a Lampedusa. Sarà accolto all’aeroporto dall’arcivescovo Montenegro e dal sindaco delle Pelagie Giusi Nicolini. In auto, andrà a cala Pisana si imbarcherà per raggiungere via mare il porto di Lampedusa, accompagnato dai pescherecci. A largo, nei pressi della porta d’Europa, lancerà una corona di fiori in memoria di quanti hanno perso la vita in mare. Alle 9,30, l’imbarcazione del Papa entrerà a punta Favarolo, dove arrivano gli immigrati.
Se ci saranno immigrati, li inconterà, altrimenti incontrerà la comunità di Lampedusa. Poi si sposterà nel campo sportivo in contrada Arena, vicino al posto dove si trovano le imbarcazioni dei migranti. Alle 10, ci sarà la messa e l’omelia. Alle 11,30, Francesco raggiungerà la parrocchia di San Gerlando. Alle 12,30 lascerà la parrocchia e si trasferirà in aeroporto da dove partirà alle 12,45 per atterrare all’aeroporto di Ciampino un’ora dopo. “E’ una visita pastorale privata alla comunità di Lampedusa e Linosa” – ha tenuto a rimarcare l’arcivescovo di Agrigento.

ARCIVESCOVO MONTENEGRO: “COMMOSSO PER LA VISITA”. “Commuove che come prima uscita da Roma, il papa lunedì prossimo vada a Lampedusa, crocevia di popoli. Avevo manifestato al pontefice l’invito notando da parte sua tanta attenzione, tant’é che ha fatto delle domande, ma non mi sarei mai aspettato la sua visita nella maggiore isola delle Pelagie”. Lo ha detto l’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, presidente della Commissione episcopale della Conferenza episcopale italiana per le migrazioni, durante la conferenza stampa convocata nella sala Giovanni Paolo II del palazzo Arcivescovile di Agrigento.
“La chiesa agrigentina accoglie con immensa gioia la notizia della visita di papa Francesco”, aggiunge l’arcivescovo. “E’ un dono di grazia straordinario per il quale ringraziamo la divina Provvidenza. La scelta dell’isola di Lampedusa è essa stessa un messaggio forte che ci aiuta a leggere la storia con gli occhi Dio. Lampedusa è la terra di approdo di migliaia di africani in cerca di una vita dignitosa in Italia e in Europa”. “La presenza del vescovo di Roma a Lampedusa confermerà la comunità cristiana nell’esercizio della carità e dell’accoglienza. E’ un evento storico – osserva – al quale ci dobbiamo preparare intensamente spiritualmente per far tesoro di questa inattesa sorpresa. Alla vergine di Porto Salvo affidiamo il viaggio del papa e le comunità di Lampedusa e Linosa perché benedetto è colui che viene nel nome del Signore”.

VISITA PRIVATA, NIENTE AUTORITA’. L’arcivescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, ha letto una nota del Vaticano per sottolineare il fatto che la visita di papa Francesco è una visita privata. “Stile privato, con discrezione e squisitamente pastorale, – si legge nella nota – per incontrare soltanto la comunità religiosa e civile dell’isola. Le autorità si sentano dispensate dal partecipare alla visita, al fine di conservare così lo stile della visita”.

fonte: gds.it

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*