Gibellina: Iniziati i festeggiamenti del SS. Crocifisso

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

crocifisso gibellina

GIBELLINA, 09 MAG – Nella giornata di ieri sono iniziati i festeggiamenti in onore del SS. Crocifisso

I festeggiamenti hanno avuto luogo presso la Chiesa Madre del paese belicino a partire dalle ore 17:30 e proseguiranno per i giorni a venire con le celebrazioni del triduo pasquale, la celebrazione degli eventi del mistero pasquale di Gesù Cristo, come l’istituzione dell’eucarestia, del sacerdozio ministeriale, del comandamento dell’amore fraterno, e della passione, morte e resurrezione di Cristo.

L’organizzazione dell’evento è curato dalla Congregazione S.S. Crocifisso di Gibellina e dalla Chiesa Madre San Nicolò di Bari della stessa città.

La celebrazione del culto,si dice che nasca da una vecchia leggenda diffusa nel Belice che narra del ritrovamento di un Crocifisso ligneo nelle campagne tra Gibellina vecchia e Santa Ninfa, da li l’opera lignea fu trasportata nel convento vicino al cimitero vecchio della vecchia Gibellina e li custodito.

Da questa storia, tramandata negli anni, nasce nel XVII secolo la “Congregazione del Santissimo Crocifisso” che si impegnava nell’organizzare questo evento religioso e nel tramandare il culto di Cristo.

La Congregazione era costituita dai più benestanti proprietari terrieri del piccolo centro che si occupavano dell’ organizzazione della celebrazione religiosa insieme con l’istituzione ecclesiastica.

gibellina 2

La festa si svolgeva in diverse giornate ed ad ognuna di essa c’era un evento associato, le bande musicali accompagnavano la processione per le vie del paese, le corse di cavalli che percorrevano le vie del paese con a capo il presidente della Congregazione che portava uno stendardo raffigurante l’immagine sacra.

Dopo il terremoto del 1968 si interruppero i festeggiamenti del S.S. Crocifisso per poi riprendere nel 1987 nella nuova Gibellina, da allora altre celebrazioni avvennero nel 1992 e per ultima nell’anno 2003.

Dopo undici anni si ha la rinascita di questo importante evento per la cittadinanza essendo un momento di aggregazione spirituale.

La congrega si occupava della raccolta delle offerte per poter alimentare la festa, che si svolgeva generalmente ogni cinque anni coinvolgendo i paesi limitrofi.

regalishopping

Oggi grazie ad un gruppo di fedeli e confratelli è stato possibile la realizzazione dell’evento sacro che si concluderà domenica 11 maggio con la solenne processione del Simulacro del Cristo Crocifisso trasportato su un fercolo ligneo “Vara” recentemente restaurato, che verrà trasportata per le vie del paese per poi ritornare nella Chiesa Madre.

C. Pizzolato – redazione

 

 

 

 

 

 

 

 

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*