Trapani. «Stop alla mafia e ad inutili luoghi comuni sulla Sicilia»

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

Tranchida e d’Alì intervengono sullo spot della Corsica Ferries. «La Sicilia non può e non deve essere identificata unicamente come terra di mafia, soprattutto in chiave turistica».
Giacomo Tranchida, sindaco di Trapani, e Rosalia  d’Alì, assessore e presidente del Distretto turistico della Sicilia occidentale, commentano così lo spot video diffuso dalla Corsica Ferries per promuovere i nuovi collegamenti via mare tra la Francia e le città di Trapani e Palermo.
«Pur sottolineando l’importanza di tali collegamenti che rappresentano per il nostro
territorio un momento di favorevole crescita turistica ed economica in un periodo
storico certamente difficile – commenta il sindaco Tranchida -, non possiamo non
evidenziare l’oggettiva inopportunità di alcuni luoghi comuni contenuti in quello
spot. Veri e propri stereotipi negativi, riduttivi, avvilenti e vetusti, che mettono
ulteriormente il dito nella piaga di un territorio già ferito, dipingendolo per quello
che non è e generalizzando un fenomeno mortificante che esiste, ma che non è
assolutamente totalizzante. La Sicilia non è solo mafia, un fenomeno triste e dannoso
che, seppur non ancora sconfitto, è ormai fortunatamente messo all’angolo,
bersaglio del giusto sdegno di un popolo che è stufo di essere etichettato come
connivente».
«Mi sono imbattuta casualmente in quello spot ed ho subito scritto una lettera al
presidente della Corsica Ferries, invitandolo a modificarlo immediatamente –
osserva il presidente del Distretto Turistico, Rosalia d’Alì -.
La Sicilia è un’isola meravigliosa e di spunti per realizzare un video promozionale se ne sarebbero potuti scegliere a iosa. Eppure, è stato selezionato certamente il peggiore. Tutto ciò è generalizzante, illogico ed offensivo, e si scontra con il lavoro che il Distretto sta portando avanti, cioè una strategia di marketing efficace che promuova la Sicilia
Occidentale, e che prevede anche una massiccia campagna pubblicitaria. Proprio
per l’evidente sinergia degli obiettivi comuni, oltre a chiedere la modifica dello spot,
ho invitato il presidente di Corsica Ferries a collaborare col Distretto e coi Comuni
che hanno sposato la nostra idea. Proprio ieri, tra l’altro, è arrivata in città la prima
nave. Abbiamo organizzato un piccolo comitato d’accoglienza, distribuendo un kit
informativo del territorio ai passeggeri in arrivo. Ciò a dimostrazione di quanto
riteniamo importanti questi nuovi collegamenti».
https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*