Sit-in all’ex Stazione ferroviaria di Segesta

https://testcovid.costruiresalute.it/

Palmeri (Attiva Sicilia): ”riaprire il tratto di Via Milo equivale a valorizzare il nostro territorio anche dal punto economico e turistico.   

Si è svolto nella giornata di oggi un sit-in all’ex stazione ferroviaria di Segesta, chiusa al traffico ferroviario dal 2013 a causa di alcuni smottamenti lungo il percorso ferroviario in direzione Trapani. Presenti alla manifestazione diversi esponenti politici regionali, sindacati di categoria e molti sindaci del territorio. 

“La riapertura della tratta via Milo, sostiene Palmeri, sarebbe senza dubbio un quid in più per valorizzare il nostro territorio e per avere una modalità di trasporto sicuro, comodo e sostenibile per studenti, lavoratori pendolari e turisti. Porto avanti questa battaglia sin da quando si è presentato il problema, già nel 2013 ho presentato la prima interrogazione all’allora governo Crocetta e diverse volte in commissione ambiente abbiamo affrontato la questione, oggi la situazione sembrava essersi sbloccata, l’assessore Falcone aveva delineato un cronoprogramma che prevedeva la riapertura della Via Milo nel 2023, ma questo cronoprogramma sembra essersi bloccato: da 1 anno si attenderebbe il parere di non assoggettabilità a VIA dal Ministero dell’Ambiente, atto necessario per mandare in gara la ristrutturazione della linea da 144 milioni di euro. Auspico, conclude Palmeri,  che l’iniziativa di oggi possa dare maggior  impulso o risposte su eventuali nuove problematiche per l’avvio dei lavori”. 

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*