Meno tasse se adotti un cane

[useful_banner_manager banners=11 count=1]

cane_cieco_adottato_indy

REDAZIONE, 16 MAR – E’ il motto che ha animato l’iniziativa dell’amministrazione di Bisceglie (Puglia) per ridurre il fenomeno del randagismo oltre all’incentivo per la sterilizzazione.  Il comune ha approvato una disciplinare renderà più agevole l’azione di un cane nonché una riduzione delle tasse sino a raggiungere l’importo massimo di 500 euro annui.

Va precisato che il cittadino che intenderà adottare un cane dovrà essere intestatario di una utenza Tari ed ovviamente aver adempiuto agli oneri di pagamento. Gli sconti quindi varieranno da un 70% per coloro che adotteranno un animale custodito nel canile da almeno 3 anni al 50% per color che adotteranno un cane in custodia da 180 giorno sino a tre anni. Per chi invece intenderà adottare cuccioli con meno di un anno non sarà prevista alcuna riduzione. Non solo Bisceglie e la Puglia in prima linea per arginare il fenomeno randagismo.

Anche in Sicilia vi è l’esempio della città di Caltanisetta. Una città che ha deciso di incentivare le adozioni di un randagio introducendo la riduzione della Tari. Quindi anche nell’isola ci sono buoni esempi. Forse basterebbe informarsi, mettersi in contatto, spulciare carte e decreti, leggi sui finanziamenti…..perché la piaga del randagismo si va via via allargando e di certo l’estremo rimedio sarebbe poi abbattere i cani.

di Elena Manzinielena manzini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: