LE VIE DEI TESORI debutta a Mazara del Vallo e apre 10 luoghi, tra ruderi dimenticati, chiese monumentali e case d’artista

E una particolare esperienza nelle viscere della città  12 > 27 settembre. CONFERENZA STAMPA  martedì 8 settembre  ore 16  Collegio dei Gesuiti 

PALERMO. 04.09.2020. Rinascere dalla bellezza dei luoghi, siano essi ruderi dimenticati dietro una porta serrata, chiese monumentali da riscoprire o  magari una casa d’artista del tutto inattesa. Ma mai come quest’anno è necessario ripartire, in piena sicurezza. Il festival che “racconta” l’Isola, debutta a Mazara del Vallo con visite a dieci siti dove si entrerà sabato e domenica, preferibilmente su prenotazione e con numeri contingentati, nel pieno rispetto delle norme anticovid. I coupon per le visite a Mazara del Vallo saranno validi anche per i siti di Trapani e di Marsala, che si svolgono nelle stesse settimane.

Le Vie dei Tesori si aprirà sabato 12 settembre e durerà fino al 27, in contemporanea con Bagheria, Marsala, Trapani, Caltanissetta, Messina, Sambuca e, nell’ultimo weekend, anche Naro. Ad ottobre toccherà a Catania, Ragusa, Scicli e Noto, Sciacca, Monreale e all’ammiraglia, Palermo, dove il festival è nato 14 edizioni fa. Le Vie dei Tesori è sostenuto da Unicredit e, a Mazara del Vallo, dal Comune e da numerosi partner, organizzato con l’aiuto logistico di Casa Periferica.

Questo debutto de Le Vie dei Tesori a Mazara verrà presentato alla stampa martedì prossimo (8 settembre) alle 16 al Collegio dei Gesuiti (Sala La Bruna, piazza Plebiscito). Saranno presenti il sindaco Salvatore Quinci, l’assessore alla Cultura Germana Abbagnato, il vicepresidente dell’associazione Le Vie dei Tesori Onlus Marcello Barbaro e i giovani di Casa Periferica. Ingresso consentito con la mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Acquista questo spazio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: