[Guardia Costiera] “Reti Fantasma”: I primi risultati ad un anno dal lancio dell’operazione (Video)

https://testcovid.costruiresalute.it/

Ufficializzati, a poco più di un anno dal via dell’operazione #RetiFantasma, avvenuta a #Fiumicino alla presenza di Sergio Costa Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dell’Ammiraglio Giovanni Pettorino Comandante Generale della #GuardiaCostiera, i dati dell’attività condotta dai Nuclei subacquei della Guardia Costiera per il recupero delle reti da pesca abbandonate nei fondali marini.
Dal luglio dello scorso anno ad oggi, sono circa 6 le tonnellate di reti abbandonate, recuperate ed avviate al corretto iter per la loro distruzione e smaltimento, equivalenti ad altrettante tonnellate di plastiche disperse in mare, pari a circa 200.000 bottiglie di plastica altrimenti destinata all’abbandono sui fondali marini.
Le cosiddette “reti fantasma”, responsabili dell’alterazione dell’ecosistema marino per la dispersione nell’ambiente delle micro-particelle sintetiche delle quali sono composte, rappresentano veri e propri “muri della morte” che continuano a “pescare” in maniera passiva e, oltreché danneggiare l’habitat marino, costituiscono un concreto pericolo anche per la sicurezza di sub e bagnanti.
L’attività operativa – che si inserisce nel quadro di una più ampia campagna comunicativa sul tema della sensibilità ambientale nell’ambito del progetto #PlasticFreeGC – non si ferma e proseguirà nel corso dell’anno.

Redazione

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*