Europarlamento. Antonio Tajani eletto presidente. “Dedico questo risultato alle vittime del terremoto”

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: 2 minutes

[Agenpress] 17 GEN – Il successore di Martin Schulz  è Antonio Tajani, candidato del Partito Popolare Europeo, è stato eletto presidente dell’Europarlamento al quarto turno di voto a Strasburgo,  con 351 voti,  mentre l’altro candidato socialista del Pse, Gianni Pittella, si è fermato a 282. Immediati gli auguri giunti da Silvio Berlusconi: “Orgoglioso come italiano e presidente di Fi per l’elezione di Antonio Tajani”.

“La elezione di Antonio Tajani a Presidente del Parlamento Europeo mi riempie di gioia e di orgoglio come italiano e come Presidente di Forza Italia: ad Antonio sono legato da amicizia e affetto sin dal 1994 quando fu con me uno dei cinque fondatori di Forza Italia. Da allora il suo impegno politico è sempre stato intenso, lineare, coerente e gli elettori lo hanno confermato ben quattro volte al Parlamento Europeo. Il suo lavoro in Europa, sia come eletto, sia nel periodo nel quale è stato indicato dal nostro governo come Commissario Europeo e Vice Presidente della Commissione, gli è valsa una generale stima, anche al di fuori dei confini del nostro Paese e della nostra area politica”.

“Dedico questo risultato alle vittime del terremoto che ha colpito il mio Paese e che ancora vivono momenti di difficoltà”. Sono le prime parole pronunciate da Antonio Tajani, cui Martin Schulz ha ceduto il posto dopo l’elezione a presidente del parlamento europeo. Tajani ha ricordato anche le vittime del terrorismo, i senza tetto e chi e senza lavoro. “Prestare grande attenzione a coloro che sono in difficoltà – ha detto – è il messaggio migliore che può partire da Strasburgo verso i nostri concittadini”.T ajani ha assicurato che sarà “il presidente di tutti”, e poi ha aggiunto: “Rispetterò tutti, potete contare sulla mia totale disponibilità”. “Manterrò tutte le promesse che ho fatto, chiederò il sostegno di tutti voi”, ha concluso rivolgendosi agli eurodeputati.

Romano, cattolico, ex ufficiale dell’aeronautica, giornalista, ex commissario europeo, grande tifoso juventino e, soprattutto, per anni l’uomo di Berlusconi a Bruxelles: in sintesi, è questa la storia di Antonio Tajani, neo presidente del Parlamento Ue.

Dopo il liceo al Tasso di Roma, la laurea in giurisprudenza e l’aeronautica, con specialità in difesa aerea, Tajani si lancia nel giornalismo, prima a “Il Settimanale”, quindi al Gr1 e infine come responsabile della redazione romana de “Il Giornale”. Da qui, grazie a Silvio Berlusconi, il passaggio alla politica, che aveva già abbracciato in gioventù con la militanza nel Fronte Monarchico giovanile.

Tajani è uno dei fondatori di Forza Italia, coordinatore regionale del partito nel Lazio e portavoce del leader di Forza Italia, nel primo governo Berlusconi del 1994-95. Sconfitto alle elezioni per il parlamento nazionale nel 1996 nel collegio di Alatri e quindi da Walter Veltroni per la corsa a sindaco di Roma nel 2002, Tajani ha decisamente più fortuna in Europa. Approdato a Strasburgo nel 1994, è eletto eurodeputato ed è uno degli artefici dell’ingresso di Forza Italia nel gruppo Ppe, di cui diventerà vicepresidente nel 2002.

[redazione]

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*