[Covid 19] Nuovi colori delle regioni: le previsioni

https://testcovid.costruiresalute.it/

 

REDAZIONE, 28 GEN – Da domenica gran parte dell’Italia potrebbe trovarsi in zona gialla. È questa la previsione, basata sui dati del monitoraggio della scorsa settimana, sulle nuove fasce di rischio delle regioni che verranno decise dal ministro della Salute Roberto Speranza sulla base delle valutazioni della Cabina di regia. I dati mostrano un miglioramento generalizzato, con un calo dei casi del 18% nella settimana dal 18 al 24 gennaio, quella che verrà presa in considerazione.

La regola sui colori prevista dal Dpcm prevede che per passare ad un zona con meno restrizioni si deve restare due settimane in una fascia di rischio più elevata. Per questo diverse regioni che sono zona arancione da due settimane potrebbero passare in giallo se, come sembra, avranno un Rt inferiore a 1 e un rischio o basso o moderato. Si tratta di Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezio Giulia, Liguria, Marche, Val d’Aosta e Veneto. Le regioni già in giallo dovrebbero restarci: Basilicata, Campania, Molise, Toscana e provincia di Trento.

In bilico la posizione della Lombardia: sei i dati sono buoni potrebbe passare in giallo, anche se è stata una settimana in zona rossa: in seguito alla rettifica è stata riclassificata in arancione anche per la settimana precedente. Ma secondo il Corriere della Sera dovrebbe restare in arancione anche per la prossima settimana. Anche Lazio e Piemonte potrebbero restare in arancione. Puglia, Sardegna e Umbria sono destinate a restare nella stessa fascia di rischio. Potrebbero passare in arancione Sicilia e provincia di Bolzano, al momento in zona rossa.

Ecco in breve le misure in vigore nella zona rossa:

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5
  • Divieto di ogni spostamento, salvo che per motivi di necessità, da specificare nell’autodichiarazione
  • Possibile andare a casa di amici e parenti, in massimo due persone, una volta al giorno
  • Chiusi negozi, bar e ristoranti. Consentita la consegna a domicilio fino alle 22
  • Asporto vietato dalle 18 per bar e attività commerciali che vendono bevande e alcolici
  • Aperti alimentari e negozi di prima necessità

Queste le misure per la zona arancione:

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5, divieto di ogni spostamento al di fuori del proprio comune e della regione, salvo motivi di necessità da specificare nell’autodichiarazione
  • Possibile andare a casa di amici e parenti, in massimo due persone, una volta al giorno
  • Chiusi i servizi di ristorazione a esclusione delle mense e del catering. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio
  • Asporto vietato dalle 18 per bar e attività commerciali che vendono bevande e alcolici
  • Per circolare non serve alcuna autocertificazione, necessaria solo per recarsi fuori comune

In zona gialla sono queste le misure in vigore:

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5
  • Servizi di ristorazione, bar compresi, sono aperti fino alle 18. Asporto e consegna a domicilio consentiti fino alle 22
  • Asporto vietato dalle 18 per bar e attività commerciali che vendono bevande e alcolici
  • Musei, mostre e luoghi di cultura aperti dal lunedì al venerdì

[fonte: Ansa]

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*