Come la letteratura cattura la nostra mente usando la neve

neve manzini

di Elena Manzini

 

REDAZIONE, 21 DIC – “L’inverno sta arrivando.” Il ritornello inquietante da “Game of Thrones”, il bestseller di George RR Martin e fortunata serie della HBO, è semplice. La nostra immaginazione è attratta fortemente verso il buio e il freddo dell’inverno.
Da un lato, la prospettiva di giorni più freddi risveglia le nostre paure di sopravvivenza istintive, dall’altro gli inverni moderni hanno un alone emotivo quasi scoppiettante fatto di maglioni sfocati, bevande calde e feste di famiglia. Ecco quindi che i pubblicitari si sbizzarriscono con spot dove la neve la fa da padrone e gli scrittori condiscono le pagine dei loro romanzi con abbondanti fiocchi di neve.
Inverni di finzione, che danno o un’immagine accogliente o inquietante, o tendono ad essere terribilmente drammatici. Neve, ghiaccio, tempeste e burrasche sono potenti nel catturare la nostra attenzione a differenza della pioggerella. Cosa c’è in fondo di più magico dei primi fiocchi di neve invernali? Si va a letto lasciando il mondo in un certo modo e ci si risveglia in un mondo nuovo.
Tanto romantica la neve ma anche agghiacciante quando di tratta di parlare di morte, malinconia, isolamento.
Donna Tartt ha usato con grande effetto la neve per l’apertura de “La Storia Segreta”. “La neve in montagna si stava sciogliendo e Bunny era morto da diverse settimane…….”
Anche James Joyce aveva la consuetudine di utilizzare la dolcezza della neve per dipingere un quadro inquietante, come ad esempio in “The dead”, ambientato nell’Irlanda rurale.
Forse è il contrasto del candore della neve, del senso di quiete che ci dona un paesaggio innevato con racconti agghiaccianti, racconti di morte che porta la nostra mente ad essere come imbrigliata, catturata.

[useful_banner_manager banners=19 count=1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: