Cadono con il parapendio e si schiantano contro delle rocce: muoiono due fratelli britannici

https://testcovid.costruiresalute.it/

Muoiono due fratelli britannici di 13 e 15 anni, un terzo ferito. Erano in villeggiatura a Rodi. Le immagini in diretta del parapendio che precipita sono da brivido

Tragedia ieri a Rodi, in Grecia, dove due fratelli inglesi di 13 e 15 anni hanno perso la vita mentre un terzo è rimasto gravemente ferito, cadendo con il parapendio che si è improvvisamente spezzato in volo diventando incontrollabile. Nello specifico la disgrazia è avvenuta mentre dopo mezzogiorno praticavano il parasailing, sport acquatico dove si viene trascinati col paracadute mentre si è legati ad un motoscafo. La corda che la teneva collegata all’imbarcazione però si è spezzata a causa dei forti venti che soffiavano nella zona e i tre ragazzi sono volati in aria per 45 minuti a causa di una tempesta. I giovani sono andati a schiantarsi contro delle rocce pochi minuti dopo, intorno alle 16:00. I soccorsi per due non hanno potuto fare nulla mentre i vigili del fuoco e un equipaggio dell’EKAB che stavano aspettando sulla spiaggia hanno prelevato il ragazzo rimasto ferito e portato di corsa in ospedale. Il video mostra il paracadute prima di scomparire all’orizzonte con i tre fratelli trascinati sugli scogli, pochi istanti prima che trovino una tragica fine. Il proprietario dell’unità di noleggio per sport acquatici, che gestiva anche la barca,  è stato indagato dall’autorità giudiziari  per omicidio colposo. Per legge è vietato l’utilizzo del paracadute a tre posti, mentre il suo utilizzo da parte di una o due persone è consentito solo ai ragazzi sopra i 14 anni. Uno dei due bambini che hanno perso la vita aveva solo 13 anni.

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*