[Amministrative 2020] Candidato sindaco Giuseppe Castiglione: Lettera aperta alla città e Programma Elettorale (1^ parte)

https://www.sabatechnology.tech/

Castiglione: Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia.

Giuseppe Castiglione

Campobello di Mazara (10/09/2020)

Cari concittadini,

l’appuntamento elettorale del 4 e del 5 ottobre 2020 sarà per la nostra città l’occasione per dare vita a quella continuità amministrativa che a Campobello è sempre mancata.

In questi quasi 6 anni di legislatura, a piccoli passi, abbiamo percorso un intenso cammino verso la normalità, avviando quella programmazione che mancava da anni e lavorando tutti i giorni con grande passione e abnegazione per risolvere le diverse problematiche che purtroppo affliggono il nostro e quasi tutti gli enti locali.

Nella consapevolezza che quello a cui siamo arrivati non rappresenta un punto di arrivo, bensì di partenza, sono orgoglioso di aver tracciato la via per rendere Campobello una città più vivibile, più accogliente e più proiettata al futuro.

Con questa consapevolezza e con l’umiltà che mi ha sempre contraddistinto, sento dunque il dovere di continuare nel mio impegno, chiedendo ancora la vostra fiducia al fine proprio di dare continuità al progetto intrapreso 6 anni fa e che dobbiamo, insieme, portare a termine nei prossimi 5 anni.

Un progetto di crescita economica, sociale e culturale che abbiamo sintetizzato in un programma elettorale sicuramente ambizioso che è frutto di un lavoro di squadra, che nasce dal confronto e che ha avuto il contributo di circa 100 persone oltre ai gruppi politici, ma anche di tantissime componenti della società civile: associazioni, imprese, professionisti e giovani, che hanno apportato idee, proposte e progetti che intendiamo realizzare. 

Una “macchina delle idee” che abbiamo messo in moto nella consapevolezza che la “partecipazione” rappresenta  il cuore della democrazia e che solo attraverso  il confronto e il coinvolgimento diretto dei cittadini è possibile promuovere una vera crescita sociale.

Per questo voglio ringraziare tutte le donne, gli uomini e, soprattutto, i giovani che hanno contribuito  alla stesura di questo programma: i tecnici, gli agricoltori, gli imprenditori, i professionisti di ogni settore, il mondo dell’associazionismo, dell’arte e della cultura. Sono fermamente convinto che, insieme, vinceremo anche questa sfida, continuando a realizzare il sogno di una Campobello migliore.

“Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia”.

Il candidato sindaco – Giuseppe Castiglione

 

PROGRAMMA ELETTORALE DELLA COALIZIONE A SOSTEGNO  DEL CANDIDATO SINDACO GIUSEPPE CASTIGLIONE – CAMPOBELLO DI MAZARA

 

SOCIALE INFANZIA GIOVANI FAMIGLIA ANZIANI DISABILI SALUTE POLITICHE_ABITATIVE LAVORO AMBIENTE ENERGIA AMBIENTE TERRITORIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA LAVORI_PUBBLICI SICUREZZA ORDINE_PUBBLICO PRESIDIO PROTEZIONE_CIVILE COMMERCIO ARTIGIANATO IMPRESA CULTURA TEATRO ISTRUZIONE POLITICHE_GIOVANILI EVENTI SPORT ASSOCIAZIONISMO BILANCIO POLITICA_FISCALE ENTRATE PATRIMONIO FINANZIAMENTI ORGANIZZAZIONE INNOVAZIONE

Cari concittadini,

l’appuntamento elettorale del 4 e del 5 ottobre 2020 sarà per la nostra città l’occasione per dare vita a quella continuità amministrativa che a Campobello è sempre mancata.

In questi quasi 6 anni di legislatura, a piccoli passi, abbiamo percorso un intenso cammino verso la normalità, avviando quella programmazione che mancava da anni e lavorando tutti i giorni con grande passione e abnegazione per risolvere le diverse problematiche che purtroppo affliggono il nostro e quasi tutti gli enti locali.

Nella consapevolezza che quello a cui siamo arrivati non rappresenta un punto di arrivo, bensì di partenza, sono orgoglioso di aver tracciato la via per rendere Campobello una città più vivibile, più accogliente e più proiettata al futuro.

Con questa consapevolezza e con l’umiltà che mi ha sempre contraddistinto, sento dunque il dovere di continuare nel mio impegno, chiedendo ancora la vostra fiducia al fine proprio di dare continuità al progetto intrapreso 6 anni fa e che dobbiamo, insieme, portare a termine nei prossimi 5 anni.

Un progetto di crescita economica, sociale e culturale che abbiamo sintetizzato in questo documento che ci farà da guida durante la prossima legislatura: il programma elettorale.

Un programma sicuramente ambizioso che è frutto di un lavoro di squadra, che nasce dal confronto e che ha avuto il contributo di circa 100 persone oltre ai gruppi politici, ma anche di tantissime componenti della società civile: associazioni, imprese, professionisti e giovani, che hanno apportato idee, proposte e progetti che intendiamo realizzare. 

Una “macchina delle idee” che abbiamo messo in moto nella consapevolezza che la “partecipazione” rappresenta  il cuore della democrazia e che solo attraverso  il confronto e il coinvolgimento diretto dei cittadini è possibile promuovere una vera crescita sociale.

Per questo voglio ringraziare tutte le donne, gli uomini e, soprattutto, i giovani che hanno contribuito  alla stesura di questo programma: i tecnici, gli agricoltori, gli imprenditori, i professionisti di ogni settore, il mondo dell’associazionismo, dell’arte e della cultura. 

Sono fermamente convinto che, insieme, vinceremo anche questa sfida, continuando a realizzare il sogno di una Campobello migliore.

“Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia”.

Il candidato sindaco: Giuseppe Castiglione

PREMESSA

L’obiettivo programmatico della coalizione a sostegno della ricandidatura del sindaco uscente Giuseppe Castiglione è quello di “continuare a lavorare” lungo il percorso tracciato, implementando una serie di strategie e di iniziative a breve-medio e lungo termine nei settori dell’Urbanistica, del Territorio e Ambiente, del Welfare, della Cultura, dello Sport e della Promozione del Territorio, consolidando i risultati raggiunti e imprimendo un nuovo slancio al processo di sviluppo economico, sociale e culturale del territorio campobellese. 

Continuando ad amministrare con oculatezza le risorse finanziarie e nel rispetto degli imprescindibili valori di diligenza, lealtà, onestà, trasparenza, correttezza ed imparzialità che qualificano l’esercizio delle funzioni di pubblica responsabilità dell’Amministrazione Comunale, ci proponiamo e proponiamo a tutti i campobellesi che vorranno continuare  a credere nel nostro progetto le seguenti sfide:

URBANISTICA

 

  • PRG Piano Regolatore Generale

 

  • Proseguimento e completamento dell’ iter burocratico per l’approvazione definitiva della revisione del PRG, di cui il 18/11/2019 è stato approvato lo “Schema di Massima della variante del Piano Regolatore Generale”. 
  • Applicazione e valutazione nei redigendi strumenti urbanistici oggetto di approvazione delle  “Nuove Norme per il governo del territorio” recentemente approvate dalla Regione Sicilia che mirano alla rigenerazione urbana, ossia al recupero e al riutilizzo dell’edilizia esistente. 

 

  • PUDM Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo

 

  • Completamento della procedura di approvazione del  P.u.d.m. da parte dell’Assessorato: Il PUDM del Comune di Campobello è stato aggiornato e presentato nel 2016, ha già superato il controllo dell’ufficio U.T.A. ed è attualmente al vaglio dell’A.R.T.A (Assessorato Territorio Ambiente) per l’approvazione definitiva.
  • Completamento della procedura relativa alla “Proposta di modifica della  Dividente demaniale”  nelle frazioni di Tre Fontane e Torretta Granitola.

La proposta, che è già stata depositata presso l’ufficio UTA di Mazara del Vallo, consentirebbe al Comune di Campobello di acquisire alcune aree residuali demaniali attualmente di proprietà del Demanio, quali quelle della piazza Mercato posta sotto la piazza Favoroso di Tre Fontane, della piazza antistante il golfo di Torretta Granitola, oltre che di una porzione del litorale. L’Iter è stato avviato dall’amministrazione comunale in carica ed è in attesa di valutazione da parte della competente commissione.

 

  • PIANO DEL COLORE

 

Redazione PIANO DEL COLORE  del centro storico di Campobello di Mazara e delle frazioni di Tre Fontane e Torretta Granitola. 

Strumento normativo ed attuativo di cui le amministrazioni comunali si dotano ad integrazione e completamento degli altri strumenti urbanistici già vigenti (generali e di dettaglio), per il monitoraggio e la disciplina di tutte le attività di trasformazione edilizia inerenti alla scenografia delle quinte architettoniche ed alla riqualificazione della spazialità urbana. Il Piano del Colore, del Decoro Urbano e del Paesaggio è concepito come un più complesso progetto esecutivo che, definendo i criteri guida per gli interventi di restauro, ripristino e manutenzione degli involucri esterni e delle parti comuni del patrimonio esistente, intende restituire e garantire al tessuto edilizio un’identità riconoscibile e un’elevata qualità urbana.

 

  • PEBA_ Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche

 

Redazione del PEBA, strumento di rilievo per l’eliminazione delle barriere architettoniche presenti negli spazi e negli edifici pubblici e di programmazione nel tempo del loro superamento. 

Il PEBA si propone di essere uno strumento di conoscenza in termini di accessibilità di edifici e spazi pubblici, individuando “soluzioni-tipo”  per i vari casi che si riscontrano sul territorio, assegnando delle priorità agli interventi.

LAVORI PUBBLICI

  1. Edifici scolastici
  • Sarà data continuità a tutti gli interventi e alle iniziative volti a rendere più moderne, sicure e funzionali le scuole cittadine, continuando ad  intercettare fondi pubblici mediante la partecipazione a bandi regionali, nazionali ed europei.
  • Saranno, inoltre, realizzate le seguenti opere già ammesse a finanziamento: 
  • Lavori di manutenzione e risanamento del plesso “R. Livatino” di via Guerrazzi;
  • Lavori di manutenzione del plesso scolastico “E. De Amicis” di via Selinunte oggetto di finanziamento;
  • Realizzazione di un Asilo Nido Comunale all’interno dell’ex padiglione “A” del fabbricato Ospedale Tedeschi Scuderi. Oltre alle opere di ristrutturazione dell’immobile, il progetto prevede anche la trasformazione della struttura in edificio “a energia quasi zero”. (progetto già ammesso al finanziamento da parte dell’Assessorato regionale per l’importo di 500mila euro).
  • Realizzazione dei lavori di manutenzione dell’edificio Ospedale Tedeschi Scuderi di via Eremita al fine di adibirlo a ludoteca mediante co-finanziamento pubblico a fondo perduto.
  1. Strutture sportive 
  • Promozione di iniziative di valorizzazione dello Stadio Comunale mediante l’affidamento a società e associazioni sportive. 
  • Stipula di un Protocollo di intesa con il “Villaggio Kartibubbo” al fine di poter utilizzare le strutture sportive presenti all’interno della struttura ricettiva (piscina, campo di calcio etc) per la promozione di iniziative e pratiche sportive.
  1. Infrastrutture e servizi a rete
  • Realizzazione dell’asse stradale di collegamento tra la via Palermo e la via Mare; 
  • Proseguimento dei lavori di definizione con asfalto della viabilità esistente non ultimata;
  • Realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione nel lungomare di Tre Fontane, nella frazione di Torretta, nonché in alcune vie della zona di espansione di Campobello non ancora dotate di pubblica illuminazione;
  • Realizzazione della rete fognante nelle zone periferiche e di espansione di Campobello di Mazara;
  • Ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione della Circonvallazione Nord di Campobello, sostituendo le vetuste lampade esistenti con nuovi elementi a led di ultimissima generazione.
  • Realizzazione di un inventario di base delle emissioni e una valutazione dei rischi e delle vulnerabilità indotti dal cambiamento climatico, presentando un Piano d’azione per l’energia sostenibile ed il clima (PAESC) che consentirà al Comune di partecipare a diversi bandi con l’obiettivo di ottenere nuovi finanziamenti relativi all’efficientamento energetico.
  1. Spazi e Verde pubblico 
  • Programmazione di Interventi periodici volti alla pulizia e manutenzione del verde pubblico.
  • Promozione di iniziative di azione e di sensibilizzazione nei confronti della cura del verde e degli spazi pubblici, mediante l’implementazione di sistemi partecipativi di cui l’amministrazione si è già dotata nel corso della legislatura (contratti di sponsorizzazione, Regolamento per l’Amministrazione condivisa dei beni comuni, Regolamento per le Imprese Agricole). Promozione di iniziative volte alla realizzazione di esperienze di valorizzazione e di gestione partecipata dei beni, degli spazi e dei servizi pubblici da parte dei cittadini, delle associazioni e delle scuole. 
  1. Aree attrezzate per lo svago e per il gioco dei bambini.
  • Realizzazione di nuovi parchi giochi e completamento di quelli già  realizzati dall’amministrazione nel corso di questo mandato:
  • Realizzazione di un’area giochi a Torretta Granitola e a Tre Fontane nello spazio antistante l’immobile della Guardia di Finanza già munito di progetto e quantificazione economica;
  • Realizzazione di un’area giochi all’interno del plesso scolastico “E. De Amicis” e di una all’interno della piazzetta “Padre Pio” (oggetto di finanziamento con fondi regionali a seguito di un apposito progetto presentato nel 2019 relativo alla “realizzazione di un parco inclusivo privo di barriere architettoniche, accessibile a tutti).
  • Realizzazione di un “Salotto urbano” in  via Crispi dotato di un’area per il tempo libero attrezzata con angolo per i bambini (progetto già approvato e in attesa di finanziamento);
  • Realizzazione dei Lavori di riqualificazione e ammodernamento della villa e del palazzo comunale di cui l’Amministrazione ha già presentato proposta progettuale ed è in attesa di finanziamento.
  1. Spazi pubblici dati in concessione in uso
  • Redazione di un Regolamento che renda uniformi i dehors e decoro urbano degli spazi pubblici dati in concessione, che disciplini le modalità di occupazione del suolo pubblico o del suolo privato gravato da servitù di uso pubblico, a carattere temporaneo o permanente, effettuate con strutture esterne (dehors) per la somministrazione e/o il consumo sul posto di alimenti e bevande, con le finalità del minore impatto sui luoghi, della salvaguardia del decoro urbano, del rispetto degli elementi formali e funzionali dell’ambiente circostante.

TERRITORIO AMBIENTE

  • Completamento dell’iter burocratico per l‘ottenimento delle risorse economiche  necessarie per i progetti già redatti nel corso di questo mandato inerenti l’Intervento di riqualificazione ambientale dell’area dunale di Tre Fontane progetto PO.FeSr 6.5.1. 
  • Completamento dell’iter burocratico per l’ottenimento del finanziamento necessario per la realizzazione del progetto di realizzazione di sentieri ciclo-pedonali e ciclabili di collegamento delle zone SIC (lungomare TRE FONTANE /TORRETTAGRANITOLA) , ZPS  (area protetta PANTANO LEONE) e delle aree archeologiche di Campobello (CAVE DI CUSA), presentato dall’Amministrazione per la partecipazione al PO.FESR 6.6.1. Nell’ambito del progetto, tra le altre cose, è prevista la possibilità di creare dei punti di informazione turistica tramite QR Code e di byke sharing. 
  • Valutazione di possibili soluzioni ed iniziative tese al ripascimento e all’alimentazione dell’area protetta “Pantano Leone” di grandissima rilevanza naturalistica facente parte delle ZPS dei laghetti Preola, Gorghi Tondi e Pantano Leone.
  • Favorire la mobilità sostenibile e l’utilizzo delle biciclette non solo nel periodo estivo nelle frazioni balneari, ma anche nella restante parte dell’anno nel centro urbano di Campobello anche attraverso la promozione di iniziative di sensibilizzazione con il coinvolgimento delle scuole.
  • RACCOLTA DIFFERENZIATA: Il tema dei rifiuti è stato al centro dell’attività amministrativa durante l’intera legislatura anche se, con molta fatica, si cerca ancora oggi di contrastare chi non rispetta l’ambiente e non effettua la raccolta differenziata. Al fine di migliorare sempre di più il servizio in termini di efficienza e di efficacia, si attueranno le seguenti iniziative: 
    • Realizzazione del centro di raccolta dei rifiuti solidi urbani in contrada Birribaida e promozione di nuove iniziative volte ad incentivare i cittadini a fare correttamente la differenziata, premiando i cittadini virtuosi attraverso un ritorno economico;
    • Potenziare i controlli e inasprire le sanzioni, affinché le strade e soprattutto le campagne non diventino delle discariche a cielo aperto, individuando anche strumenti più efficaci per combattere l’abbandono dei rifiuti.

PROGETTUALITÀ PARTECIPATA

  • Promuovere e regolamentare la Formazione di un “tavolo tecnico permanente” di carattere propositivo e consultivo composto da tutti i tecnici del territorio che ne vorranno far parte con l’obiettivo di far nascere proposte e idee e di carattere tecnico, supportando in modo qualificato l’amministrazione comunale riguardo le tematiche urbanistiche, territoriali e ambientali.
  • Continuare il percorso iniziato sviluppando, attraverso l’arte, processi di rigenerazione urbana e sociale, sperimentando nuovi linguaggi artistici e di partecipazione sociale, come quelli già realizzati ad esempio attraverso la realizzazione del dipinto del “Tonno a Torretta Granitola”, del murale sulla parete dell’immobile ex Guardia di finanza a Tre Fontane, nonché  dei pannelli di protezione “new jersey “posti ad interdizione delle piazze di Tre Fontane e Torretta Granitola, del murale Hope all’interno della villa comunale e di quello che raffigura Peppino Impastato sulla parete di una cabina Enel posta all’ingresso delle frazioni balneari. 
  • Riproporre i laboratori creativi che l’amministrazione aveva avviato con la collaborazione di associazioni del territorio impegnate in processi di rigenerazione urbana e che rappresentano per i cittadini l’opportunità di essere protagonisti, al fianco delle istituzioni, di una vera e propria rivoluzione sociale, in un percorso di programmazione e progettazione condivisa.  Laboratori di sussidiarità orizzontale che hanno un obiettivo ben preciso, fondato sul convincimento che le persone sono portatrici non solo di bisogni, ma anche di capacità e che è possibile che queste capacità siano messe a disposizione della comunità per contribuire a dare soluzione, insieme con le amministrazioni pubbliche, ai problemi di interesse generale.
  • Bandire concorsi di idee su progettualità di spazi e immobili pubblici, favorendo la partecipazione dei tecnici.

TURISMO, FRAZIONI  E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

Per essere competitivi e portare avanti efficaci politiche di marketing territoriale è necessario valorizzare l’offerta turistica attraverso un sistema integrato che punti alla qualità dei servizi erogati e alla soddisfazione del viaggiatore-visitatore. Si tratta quindi di promuovere le ricchezze naturali e storiche integrandole in modo sinergico e coordinato con tutte le componenti che caratterizzano l’offerta turistica di un Territorio: ambiente, ricettività, artigianato, gastronomia, prodotti tipici.

Il Territorio, infatti, non deve essere esclusivamente inteso come luogo geografico costituito dalla natura e dal paesaggio, ma è anche e soprattutto un insieme omogeneo di persone, tradizioni e culture che si esprimono attraverso il proprio patrimonio artistico, eno-gastronomico e storico- antropologico.

A partire da questa consapevolezza, nello specifico, uno dei primi obiettivi verso cui si punterà sarà quello di redigere una “Carta dei servizi turistici” in cui saranno indicate le linee guida per le strutture ricettive e, in generale, per tutte quelle agenzie coinvolte nella promozione del territorio. Sempre in quest’ottica, saranno inoltre perseguiti i seguenti obiettivi: 

    • Creare un “brand turistico” che possa essere sintesi del territorio, valorizzando quanto di positivo è stato svolto negli ultimi anni.
    • Creare uno sportello di accoglienza turistica nelle frazioni balneari.
    • Prosecuzione dell’iter per l’ottenimento del riconoscimento di Campobello “Città dell’arte e a prevalente economia turistica” e di quello per il cambio di denominazione del Comune in “Campobello – Cave di Cusa”.
    • Proseguire il lavoro di progettualità già avviato con il GAC  (Gruppo di Azione Costiera) “Il Sole e l’Azzurro” di Sciacca al fine di poter accedere a nuovi finanziamenti, come quello già ottenuto che consentirà la riqualificazione del porticciolo di Torretta Granitola

La valorizzazione del turismo nelle frazioni balneari di Tre Fontane e Torretta Granitola, inoltre, non può che trovare riscontro nel concetto di “albergo diffuso” o “città albergo”,  cioè nello sfruttamento a fini di ospitalità turistica del patrimonio abitativo esistente costituito proprio dalle abitazioni di Tre Fontane e di Torretta Granitola.

A tal fine saranno implementate le seguenti iniziative:

    • Promozione di Iniziative volte a favorire la creazione, la regolamentazione e la  diffusione di B&B e appartamenti, redigendo un regolamento (linee guida locali) volto a garantire e a incentivare una tipologia di ricettività turistica di qualità, capace di valorizzare l’immagine ricettiva delle frazioni balneari.
    • Realizzazione di un “consorzio di affittuari” delle case estive e creazione di un apposito portale internet (collegato al sito del comune) dove vengono immesse in rete le offerte di abitazioni private.
    • Incentivare l’afflusso di nuovi turisti nel nostro territorio attraverso la creazione di attrazioni come: “TRE FONTANE – La Città dei Bambini”, “TORRETTA GRANITOLA – Borgo Marinaro – Porto Turistico”, “CAMPOBELLO DI MAZARA – Monumenti d’Italia”.
    • Introduzione di sgravi fiscali per l’apertura e il consolidamento delle attività produttive destinate al turismo, alla ricezione alberghiera e alla promozione dei prodotti agro-alimentari del nostro territorio. 
    • Realizzazione di interventi straordinari nel campo del TURISMO-BENI CULTURALI, ARCHITETTONICI  E ARCHEOLOGICI con la creazione del Museo Archeologico e della Pinacoteca Comunale.
    • Intensificare il network di relazioni e scambi già avviati nel corso della legislatura tra il Comune, le agenzie formative del territorio, il Cnr di Capo Granitola e l’Università degli Studi di Palermo al fine di promuovere tra i giovani e nel territorio una corretta cultura dell’ambiente e dell’ecosistema che garantisca un innalzamento generale della qualità della vita e della salute a Campobello di Mazara.
    • Avvio di un sistema di monitoraggio dei siti turistico-culturali del territorio per dare vita a un nuovo censimento delle risorse culturali materiali e immateriali da inserire in un “percorso guidato della città” da promuovere mediante apposite azioni di marketing territoriale (inserimento all’interno di guide turistiche, partecipazioni a fiere di settore, etc.). supportato da un portale d’informazione turistico-culturale della città.

LAVORO E SVILUPPO ECONOMICO

  • Promozione della “cultura dell’imprenditorialità”, quale volano principale per lo sviluppo economico del territorio mediante l’istituzione  di “Incubatori di Imprese Innovative” e di “Staff per la Cultura d’Impresa e del Lavoro”.
  • Creazione di uno Sportello Informagiovani che fornisca servizi di accompagnamento a coloro che intendono avviare una nuova attività d’impresa e consolidare quelle già esistenti. Lo sportello darà anche assistenza e informazioni per le pratiche del c.d. “Microcredito” alle famiglie e alla imprese start-up, stipulerà accordi pubblico-privato per cercare di favorire il rapporto fra le piccole e medie imprese e gli istituti bancari anche in relazione al problema dell’accesso al credito.

AGRICOLTURA

  • Istituire un ufficio di “Market Territoriale” con lo scopo di coordinare tutte le attività di promozione e valorizzazione delle produzioni locali con particolare attenzione alle olive da mensa e all’olio ottenuto dalle olive della cultivar “Nocellara del Belìce”. L’attività di promozione e valorizzazione dell’ufficio sarà  rivolta anche ai beni culturali e al sito archeologico delle Cave di Cusa, creando meccanismi sinergici che stanno alla base dello sviluppo sociale ed economico dell’intero territorio. L’ufficio avrà il compito di coordinare la partecipazione, da parte delle aziende locali, ad eventi e fiere in ambito nazionale e internazionale;
  • Aprire un “mercato del contadino”, quale forma di vendita diretta degli agricoltori, a km zero, di prodotti freschi genuini coltivati con metodi rispettosi dell’ambiente, a prezzi ragionevoli e vantaggiosi per i consumatori e remunerativi per gli agricoltori.
  • Istituzione di un evento annuale (concorso oleario, concorso per olive da mensa, rassegna di oli) che abbia lo scopo di valorizzare e promuovere le produzioni locali, rappresentando al contempo un appuntamento per tutti gli operatori della filiera produttiva e del mondo della ricerca e della sperimentazione utile per dibattere sulle problematiche del settore;
  • Impiantare un albero per ogni bambino nato nel territorio comunale e celebrare la “Giornata Nazionale dell’Albero” istituita con la legge nazionale n. 10/2013.
  • Definire accordi quadro e istituire un marchio consortile unico tra i soggetti della filiera dell’olio extravergine di oliva e delle olive da mensa Nocellara del Belice, al fine di promuovere un’intensa politica di marketing.
  • Avviare iniziative volte a ottenere la riduzione e il blocco triennale del prezzo dell’acqua di irrigazione proveniente dai Consorzi di bonifica Trapani e Agrigento 3, divenuto oneroso per gli agricoltori locali.
  • Costituire la “Casa dell’olivo-oleoteca comunale”, un centro culturale aperto a tutti per la promozione di un sapere e di una conoscenza più strutturata e non occasionale dell’olio extravergine di oliva e delle olive da mensa Nocellara del Belice. All’interno si ospiteranno degli spazi adibiti a museo dell’olio e del vino, un’esposizione permanente di oli provenienti da ogni Regione d’Italia.
  • Promozione di un “Progetto frantoi” per il recupero delle acque di vegetazione: gli scarti di lavorazione delle olive (sansa, nocciolino, acque di vegetazione) possono essere rivalutati in termini energetici sia per la produzione di elettricità e/o di calore sia per la trasformazione in biogas e fertilizzante per i campi integrando la c.d. “filiera agro energetica”. L’interesse è rivolto soprattutto verso l’utilizzo delle acque di vegetazione proveniente dai frantoi per l’estrazione delle sostanze polifenoliche che hanno una potente attività antiossidante, richieste dal mercato farmaceutico ed alimentare.
  • Promozione di iniziative volte a “recepurare” le coltivazioni tipiche del territorio non più praticate dagli agricoltori locali, mediante il supporto professionale da parte di professionisti della filiera. 
  • Proseguimento di tutte le iniziative messe in atto in questi anni dall’Amministrazione, di concerto con la Prefettura, con le forze dell’Ordine e con la Croce Rossa, al fine di dare sostegno al comparto agricolo locale, contrastando il caporalato e lo sfruttamento dei lavoratori in agricoltura e garantendo al contempo una accoglienza dignitosa  ai migranti stagionali che ogni anno popolano il territorio comunale durante la raccolta delle olive, continuando ad allestire un campo di sosta temporanea all’interno dell’ex oleificio “FONTANE D’ORO“ (bene confiscato alla mafia).
  • Proseguimento dell’iter progettuale relativo al Progetto SU.PR.EME a cui l’amministrazione ha partecipato presentando una proposta progettuale attualmente al vaglio del Ministero, al fine di realizzare un polo che possa definitivamente risolvere la problematica dell’accoglienza dei lavoratori migranti stagionali impiegati ogni anno nella raccolta delle olive.

PROMOZIONE CULTURALE, POLITICHE GIOVANILI E SPORT

Nel convincimento che “la cultura è in ogni nostra azione e non è prerogativa degli intellettuali”, è intenzione di questa coalizione continuare a dare risalto ed impulso all’agire dei singoli cittadini e delle associazioni che possono contribuire fattivamente alla crescita culturale della città, incidendo in maniera particolare sui giovani. Un obiettivo di fondamentale importanza, in tale direzione, sarà quello di continuare ad avvicinare i giovani alle istituzioni politiche e democratiche affinché possano essere consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri, promuovendo inoltre iniziative volte a farli crescere nella consapevolezza che il lavoro onesto è l’unico modo corretto con cui costruirsi il futuro.

A tal fine, ci si prefigge di conseguire i seguenti obiettivi: 

  • Dare continuità alle iniziative “Baby Consiglio”, “Consulta Giovanile” e “alternanza scuola-lavoro”, già istituite dall’Amministrazione comunale in carica, e promuovere attività che puntino in particolare all’integrazione e alla multiculturalità.
  • Il nuovo cine-teatro Olimpia “Gregorio Mangiagli”, inaugurato a febbraio, rappresenterà il cuore pulsante e l’emblema della rinascita culturale di Campobello: al suo interno saranno promosse rassegne teatrali, ma anche attività laboratoriali e iniziative rivolte ai ragazzi (quali ad esempio lezioni di musica, di canto   di recitazione). Il teatro diventerà la “sala prove” dei nostri talentuosi giovani, ma anche un luogo d’incontro per i cittadini, che potranno partecipare a cineforum sugli argomenti di maggiore risalto (immigrazione, violenza sulle donne, criminalità). In collaborazione con l’Associazione Avvocati Valle del Belice, il Consiglio dell’Ordine di Marsala, la Camera Penale e con qualsiasi altro ente professionale, all’interno del teatro saranno altresì organizzati eventi formativi su temi di attualità.
  • La Biblioteca comunale riacquisterà centralità attraverso l’organizzazione, al suo interno, di attività volte a promuovere l’amore per la lettura rivolte soprattutto ai bambini delle scuola primaria. 
  • Organizzazione di corsi sull’utilizzo di internet, tenuti da adolescenti e rivolti agli anziani, e di percorsi di cucina tenuti dalle nonne per tramandare le ricette della tradizione e l’utilizzo sapiente dei nostri prodotti eno-gastronomici.
  • Istituzione di un comitato formato dai presidenti delle varie associazioni al fine di coordinare tutte le attività e le manifestazioni in modo tale che queste abbiano il giusto riconoscimento anche oltre i confini di Campobello.
  • Durante il periodo estivo saranno riproposti i “centri estivi” per i bambini  e sarà creata una “biblioteca a cielo aperto”. Chi vorrà prendere un libro o un fumetto, dovrà lasciarne un altro in modo tale da consentire la diffusione della lettura. Nell’ambito dell’organizzazione di un palinsesto estivo, saranno inoltre annualmente riproposti il “Carnevale estivo”, che ogni anno ha richiamato tantissime persone nella frazione balneare di Tre Fontane e la rassegna culturale “Sicilia Parra”, che ha riscosso molti apprezzamenti e un grande successo di pubblico, valorizzando il parco archeologico delle Cave di Cusa.
  • Sarà altresì istituito un “Centro di documentazione delle tradizioni locali” consultabile anche sul  web dedicato a personaggi locali che, a vario titolo, hanno contribuito ad illustrare e a raccontare le vicende della nostra terra attraverso il dialetto, le immagini, le usanze e in generale la cultura di Campobello di Mazara. 
  • Istituzione di un “Osservatorio permanente sulla condizione giovanile”, con l’obiettivo di prevenire forme di devianza e processi di emarginazione, promuovendo campagne  di sensibilizzazione orientate a diffondere tra i giovani comportamenti responsabili, autodeterminati e coscienti dei rischi connessi al fenomeno delle dipendenze in generale (farmaci, alcool, droghe classiche e “nuove droghe”).
  • Promozione della istituzione di una “WEB-Radio”, quale canale di comunicazione e di informazione rivolto soprattutto ai giovani, all’interno di locali di proprietà comunale. 
  • Creazione di una Struttura Polifunzionale Sportiva all’interno di edifici comunali dedicata principalmente a bambini e ragazzi, diversamente abili e normo dotati, in cui saranno impiegati professionisti nell’ambito sociale e sportivo con la collaborazione di percettori del reddito di cittadinanza.
  • Posizionamento di Strutture Calisthenics, affidandone la cura ad associazioni di volontariato e percettori del reddito di cittadinanza.
  • Organizzazione delle successive edizioni del FESTIVAL DELLO SPORT  D’A..MARE con l’obiettivo di coinvolgere i giovani in momenti di festa e di sana competizione sportiva, all’insegna della condivisione, della socializzazione, del rispetto e soprattutto dell’abbattimento delle barriere e dell’inclusione sociale.
  • Organizzazione delle nuove edizioni delle manifestazioni artistico/culturali già promosse dall’amministrazione comunale “PREMIO DI POESIA TRE FONTANE E CAVE DI CUSA” e “FESTIVAL DELLA CANZONE-TROFEO ALDO STELLITA”.

SERVIZI SOCIALI E SOLIDARIETÀ

  • Si continuerà a incentivare il “Servizio Civico Volontario”, quale forma  anche temporanea di integrazione al reddito destinata a persone in difficoltà, che saranno impiegate in opere e servizi in favore della collettività (pulizia e manutenzione edifici, giardini e spazi verdi pubblici, strade, monumenti, ecc.). 
  • Riattivazione  del Servizio Civile Nazionale.
  • Attivazione del Taxi Sociale, per il trasporto di anziani e disabili che necessitano di cure mediche, e incentivazione di iniziative di assistenza sanitaria poli-ambulatoriali, per i cittadini con disagio economico, utilizzando una struttura di proprietà dell’ente anche fra i beni confiscati.
  • Creazione di uno Sportello di Ascolto (in aggiunta ai già istituiti “SPORTELLO ANTIVIOLENZA DIANA” e “SPAZIO  NEUTRO”): uno spazio sociale “accogliente” gestito con la collaborazione di adeguate figure professionali (psicologo, pedagogista e assistente sociale) dedicato alla salute, all’interno del quale genitori, ragazzi e cittadini in generale possono esprimere le proprie difficoltà e i propri vissuti in assoluta privacy.

POLITICHE PER LA FAMIGLIA, PER LA TERZA ETÀ  E PER LE PERSONE DIVERSAMENTE ABILI

  • Attivazione del “Banco Alimentare” e del “Banco farmaceutico” comunale.
  • Realizzazione di un Centro Diurno per Anziani al fine di favorire il coinvolgimento delle persone di terza età in progetti di volontariato (vigilanza uscita alunni, corsi di formazione di recupero delle tradizioni dell’artigianato locale).
  • Promozione di azioni di dialogo e interculturalità, mediante l’organizzazione di  corsi di lingua italiana per rumeni, cinesi e tunisini.
  • Promozione dell’iniziativa “ZERO BARRIERE A TRE FONTANE”, mettendo a disposizione aree del nostro litorale per i soggetti diversamente abili. Un progetto rivolto sia ai residenti che ai visitatori o ai turisti che consentirà la fruizione del mare a persone con diversa abilità motoria.
  • Istituzione del cosiddetto Ufficio H con il compito di raccogliere e distribuire informazioni sempre aggiornate, avviare l’utente nella gestione pratiche, segnalare barriere: un front office per i disabili e le loro famiglie.
  • Promozione di iniziative volte a garantire, di concerto con la scuola, EDUCATORI DOMICILIARI e servizi di ASSISTENZA IGIENICO SANITARIA a sostegno dei bambini con disabilità presenti nelle scuole cittadine. (continua )
https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*