Aeroporto di Trapani: dal tavolo tecnico con i sindaci un percorso per chiudere entro novembre il debito con Ryanair

Il presidente di Airgest Salvatore Ombra: «Soddisfatto del confronto con il territorio e delle strategie di promozione emerse»

Si è svolto all’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi un incontro tra il management di Airgest, società di gestione dello scalo, e i sindaci trapanesi, per informare e coinvolgere il territorio, anche alla luce delle nuove elezioni, e illustrare gli ultimi accordi commerciali. Presenti, oltre al presidente di Airgest, Salvatore Ombra, Rosalia D’Alì, presidente del Distretto turistico, Alessandro Carollo della Camera di Commercio di Trapani, il vertice di Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno e i primi cittadini e assessori dei comuni di Trapani, Marsala, Partanna, Castellammare, San Vito, Erice, Valderice, Favignana

I temi sul tavolo di discussione tra aeroporto e territorio – Tra gli argomenti discussi in occasione del tavolo tecnico tra i rappresentanti del territorio trapanese e Airgest, l’impatto del Covid sulla stagione estiva appena trascorsa e su quella invernale, le iniziative che si stanno portando avanti con il supporto del socio di maggioranza Regione siciliana e, inevitabilmente, le somme che devono essere ancora erogate alla società AMS, per l’accordo di co-marketing 2014-2017, con la compagnia aerea Ryanair.

Da Ombra un plauso per la soluzione: una road map per saldare entro novembre – «Ringrazio i comuni e la Camera di commercio e Confindustria per essere stati presenti – ha fatto sapere il presidente di Airgest, Salvatore Ombra – e perché il loro confronto molto costruttivo ha permesso di tracciare una road map che, per la fine di novembre, dovrebbe portare alla conclusione della annosa vicenda del debito con Ryanair, con l’erogazione di circa 170 mila euro. Siamo lieti, inoltre, che i sindaci abbiano tracciato insieme a noi, già da adesso, un percorso parallelo per le iniziative future, per una intensa promozione turistica del territorio che potranno essere messe in campo, nelle quali il Distretto turistico avrà un ruolo fondamentale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista questo spazio

Fai una donazione a CampobelloNews

Offrici un caffè per il servizio che diamo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: