Erice, Tranchida si compiace per l’arresto del presunto omicida di Ummari

https://testcovid.costruiresalute.it/
Reading Time: < 1 minute

ummari-carabinieri

ERICE, 18 APR. – All’indomani dell’arresto del presunto omicida del parroco di Ummari, l’intervento del primo cittadino della vetta,  Giacomo Tranchida: “Sincero compiacimento al Comandante prov.le dell’Arma dei Carabinieri e ai suoi uomini nonché al Procuratore della Repubblica per aver assicurato alla giustizia l’omicida di Don Michele.

Vicinanza umana ai Parroci delle nostre comunità, talvolta bersaglio di un malessere sociale e un substrato culturale che non fa sconti nei confronti di alcuno e, paradossalmente, anche per quanti si spendono in maniera disinteressata per il bene comune cominciando da chi sta peggio.

Un pensiero solidaristico ai familiari diretti di Don Michele e alle comunità di Fulgatore e Ummari, che con rinnovato orgoglio e dignità civica, e senza dubbio alcuno, anche nelle loro preghiere possono continuare a ricordare e non dimenticare del loro familiare e prete, che la macchina del fango non ha per nulla sporcato, atteso che la brillante operazione dell’Arma ha chiaramente lavato sul nascere ogni assurdità, assicurando il colpevole alla giustizia”.

redazione

https://www.sabatechnology.tech/

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*