[Volley] Wgp 2017 – All’esordio le azzurre lottano, ma cedono 3-1 alla Cina

 

CINA – ITALIA 3-1 (25-20, 20-25, 25-23, 25-20)

CINA: Li Jing 2, Gong Xiangyu 13, Yao Di 1, Liu Xiaotong 12, Zheng Yixin 3, Wang Yuanyuan 8. Libero: Lin Li. Wang Yunlu 6, Ding Xia 3, Wang Mengjie (L), Yuan Xinyue 11, Zhu Ting 1. N.e: Gao Yi, Qian Jingwen. All. An Jiajie

ITALIA: Malinov 2, C.Bosetti 12, Folie 11, Sorokaite 14, Loda 2, Bonifacio 10. Libero: Di Gennaro. L. Bosetti 10, Chirichella 1, Orro 1, Egonu 2, Sylla 2. N.e: Danesi, Parrocchiale. All. Mazzanti

Arbitri: Rodriguez (Spa) e Macias (Mes).

Durata Set: 26’, 31’, 31’, 27’.

Cina: 11 a, 9 bs, 9 m, 21 et.

Italia: 9 a, 15 bs, 8 m, 34 et.

Kunshan, Cina. All’esordio nel World Grand Prix 2017 la nazionale italiana femminile è stata sconfitta 3-1 (25-20, 20-25, 25-23, 25-20) dalle campionesse olimpiche cinesi. Le azzurre di Mazzanti non hanno disputato una brutta gara, soprattutto dal punto di vista del carattere e della determinazione, tenendo quasi sempre testa alle avversarie per tutto il corso della partita. In diverse occasioni Malinov e compagne si sono trovate sotto nel punteggio, però non hanno mai mollato e con molta tenacia sono state capaci di riagganciare le cinesi, che invece hanno gestito meglio i finali di set.

Per l’Italia la miglior marcatrice è stata Indre Sorokaite con 14 punti, seguita da Caterina Bosetti 12 p. e Raphaela Folie 11p.

Domani la formazione tricolore tornerà in campo per affrontare gli Stati Uniti (ore 9 italiane diretta Youtube QUI), oggi usciti vittoriosi 3-2 dal confronto con la Russia.

Come formazione iniziale il Ct Mazzanti ha schierato Malinov in palleggio, opposto Sorokaite, schiacciatrici Loda e Caterina Bosetti, centrali Bonifacio e Folie, libero De Gennaro. Dall’altra parte della rete, invece, il tecnico cinese non ha inserito nel sestetto titolare il capitano Zhu Ting.

In avvio di gara buono l’atteggiamento delle azzurre che sono partite aggressive, difendendo forte su ogni palla. I problemi, però, sono arrivati dalla ricezione messa in crisi dalla battuta delle campionesse olimpiche. Nel momento di maggiore difficoltà Lucia Bosetti ha preso il posto Loda e l’Italia ha risposto positivamente, riuscendo ad accorciare le distanze grazie anche alle buone combinazioni dell’asse Malinov-Bonifacio. La fase centrale della frazione è stata così all’insegna dell’equilibrio, con entrambe le squadre che hanno commesso molti errori al servizio. A rompere la parità è stata la squadra di casa che con un lungo break ha piegato la resistenza delle azzurre (20-25).

Al rientro in campo le ragazze di Mazzanti hanno messo subito sotto pressione le asiatiche che sono scivolate nettamente indietro. Con grande autorità e sicurezza Bonifacio e compagne hanno spinto a tutta, mandando in crisi le campionesse olimpiche, incapaci di reagire nonostante i diversi cambi effettuati dal ct cinese. Sul più bello le azzurre hanno accusato un calo che la Cina ha sfruttato per riaprire le sorti del set. L’Italia, però, ha superato brillantemente la fase critica e con uno scatto finale si è imposta (25-20).

Nel terzo parziale le squadre sono rimaste appaiate sino al primo time out tecnico, momento in cui la Cina ha piazzato un lungo break, mentre l’Italia è andata in difficoltà ed ha perso terreno nei confronti delle avversarie. Gli ingressi di Orro, Egonu e Sylla hanno scosso le azzurre, capaci di punto dopo punto di accorciare le distanze, anche grazie al turno positivo in servizio di Egonu. Con grande determinazione le ragazze di Mazzanti, dopo essere state sotto anche di nove punti, si sono portate ad una sola lunghezza di distanza, ma le cinesi al terzo match point hanno chiuso (23-25).

Alla ripresa del gioco le padrone di casa si sono subito portate al comando, costringendo Malinov e compagne ad inseguire. A riportare le cose in parità ci ha pensato un’ispirata Lucia Bosetti, insieme alle battute di Bonifacio e ad alcune spettacolari difese delle azzurre. Le ragazze di Mazzanti sono anche riuscite a portarsi in testa, prima però di commettere una serie di errori, determinanti per la vittoria della Cina (20-25).

DAVIDE MAZZANTI: “L’inizio del match è stato difficile, con diversi errori soprattutto in ricezione e in battuta. Pian piano poi le cose hanno iniziato a funzionare meglio e siamo riusciti a sistemarci già nel corso del primo set. Parlando in generale posso dire che per lunghi tratti le ragazze mi sono piaciute, abbiamo mostrato un buon gioco. Come già sapevamo c’è tanto lavoro da fare e bisogna crescere soprattutto nella fase di break e battuta, mentre per quanto riguarda la fase muro-difesa si sono viste buone cose, magari potevamo sprecare qualche contrattacco in meno.

All’inizio di questo Grand Prix ho voluto premiare il lavoro che è stato fatto in ritiro, per questo ho schierato Indre Sorokaite e Sara Loda, inoltre alcune atlete hanno sostenuto la maturità e quindi non si sono potute allenare troppo. Nel corso del torneo sono convinto che ci sarà spazio per tutte le giocatrici.”

INDRE SOROKAITE: “Mi dispiace iniziare il Grand Prix con una sconfitta, però bisogna tener conto che affrontavamo le campionesse olimpiche e anche che noi siamo una squadra costruita da poco. Secondo me dall’incontro di oggi dobbiamo prendere le note positive, ovvero che si sono visti bei momenti di gioco e soprattutto che le cinesi si sono dovute sudare la vittoria.”

LUCIA BOSETTI: “Questa è una partita che ci lascia un po’ d’amaro in bocca perché non abbiamo sfruttato alcune opportunità che ci avrebbero permesso di ottenere qualcosa di più. Sono soddisfatta che la squadra sia sempre riuscita a tenere testa alle cinesi, non arrendendosi mai.”

RISULTATI E CLASSIFICA POOL B – Stati Uniti-Russia 3-2 (22-25, 25-19, 25-27, 25-16, 15-11), Cina-Italia 3-1 (25-20, 20-25, 25-23, 25-20). Classifica: Cina 1V 3p., Stati Uniti 1V 2p., Russia 0V 1p, Italia 0V 0p.

IL CALENDARIO DELLA POOL B – Kunshan

8 luglio: Italia-Stati Uniti ore 9, Cina-Russia ore 13.30; 9 luglio: Russia-Italia ore 9, Cina-Stati Uniti ore 13.30.

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE (Orari di gioco italiani)

8 luglio (Kunshan) Italia-Stati Uniti (ore 9); 9 luglio (Kunshan) Russia-Italia (ore 9); 14 luglio (Macau) Cina-Italia (ore 14); 15 luglio (Macau) Stati Uniti-Italia (ore 8.30); 16 luglio (Macau) Italia-Turchia (ore 7); 21 luglio (Bangkok) Italia-Turchia (ore 10); 22 luglio (Bangkok) Italia-Rep. Dominicana (ore 10); 23 luglio (Bangkok) Thailandia-Italia (ore 13).

DIRETTA STREAMING

Tutte le gare del World Grand Prix 2017, comprese quelle delle azzurre, saranno trasmesse in diretta Streaming sul canale Youtube della Fivb (Qui)

Su questa pagina sono disponibili i link di tutte le partite del primo week end (Qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: