Partita la Targa Florio Historic Rally. Riolo guida la corsa delle Auto Storiche

Bagno di folla per lo start della terza gara valida per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Dopo due piesse l’idolo di casa è in testa con Gianfranco Rappa sulla Subaru Legacy di 4°Raggruppamento

Parte tra gli applausi l’edizione numero 103 della Targa Florio. La corsa automobilistica più antica del Mondo ha preso il via questo pomeriggio dal centro di Palermo, al cospetto del Teatro Massimo. Il consueto tributo di pubblico, oltre ventimila le persone stimate lungo il tracciato cittadino, e la presenza del vicepremier Luigi Di Maio e del sindaco Leoluca Orlando hanno salutato la Targa. Le vetture protagoniste del Campionato Italiano Rally Auto Storiche si sono quindi lanciate verso le due prove speciali in programma per la giornata odierna. I 14,70 km della “Cefalù” seguiti dalla breve quanto intensa prova spettacolo “Termini Imerese”, articolata lungo il porto per 2,30 km. Non si è fatta attendere la risposta del più atteso, il driver di Cerda Salvatore “Totò” Riolo affiancato da Gianfranco Rappa. La sua Subaru Legacy Gruppo A di 4° Raggruppamento ha dominato entrambi i passaggi, imponendosi al primo con un vantaggio di ben 50.3’’ dal migliore dei rivali, “Zippo” su Audi Quattro, e replicando anche sulla spettacolo con 6.2’’ sul pilota di Cefalù Mauro Lombardo su Porsche 911 SC.

Alla chiusura della prima giornata Riolo si trova quindi in testa in 11’32.9. Seconda posizione assoluta proprio per l’equipaggio “Zippo”-Arena sulla Audi Quattro, i migliori per quanto riguarda il 3° Raggruppamento. Sul podio virtuale assoluto, secondo nel 3° Raggruppamento, si va a posizionare un altro pilota locale, il cefaludese Pietro Vazzana affiancato da Roberto Genovese sulla Porsche 911 SC. Buona anche la partenza del veneto Nicola Patuzzo insieme a Alberto Martini, tra i migliori del CIRAS e in seconda posizione dietro a Riolo nel “quarto”. Si insediano a ridosso delle posizioni che contano e in testa ai rispettivi raggruppamenti di appartenenza altri due drivers siciliani, i fratelli palermitani Claudio e Francesco La Franca su Porsche 911 RS nel 2°, davanti a Pierluigi Fullone e Michele Gargano su BMW 2002 TI nel 1°. Prova a farsi avanti durante la spettacolo il pilota di Cefalù Mauro Lombardo, secondo assoluto sulla “Termini Imerese” e ora in seconda posizione nel 2° Raggruppamento con Rosario Merendino su 911 RS. Buona la prima piesse per “Gordon”, uno dei locali che ha già vinto la Targa nel 2012. Qualche difficoltà in più per lui sulla spettacolo. Ora l’esperto palermitano si trova sul podio di 4° Raggruppamento con Salvatore Cicero su 911.

Piuttosto sfortunata invece la prestazione del giovane Angelo Lombardo affiancato da Giuseppe Livecchi. Il cefaludese del CIRAS è protagonista di una toccata sulla prima prova speciale che gli causa danni all’anteriore sinistra della sua 911 di 3° Raggruppamento. Lombardo si trova quindi costretto al ritiro dopo pochi chilometri di gara.

Noie meccaniche hanno bloccato la partenza per Massimo Superti e Francesco Granata, che hanno riscontrato problemi con il semiasse della loro 911 T di 2° Raggruppamento. Il driver bresciano, al debutto stagionale nel CIRAS, rientrerà comunque in gara domani per le 11 prove in programma.

Si riprartirà alle ore 9.12 per il primo loop di speciali. Il gran finale nel centro di Termini Imerese alle ore 18.29.

TOP TEN ASSOLUTA TARGA FLORIO DOPO PS2: 1. RIOLO-RAPPA (SUBARU LEGACY SEDAN) in 11’32.9; 2. ‘ZIPPO’-ARENA (AUDI QUATTRO) a 1’02.4; 3. VAZZANA-GENOVESE (PORSCHE 911 SC) a 1’05.5; 4. PATUZZO-MARTINI (TOYOTA CELICA GT FOUR) a 1’07.8; 5. FULLONE-GARGANO (BMW 2002 TI) a 1’09.0; 6. LOMBARDO-MERENDINO (PORSCHE CARRERA RS) a 1’10.2; 7. ‘GORDON’-CICERO (PORSCHE 911 SC) a 1’11.8; 8. PLACA-LA PLACA (OPEL ASCONA) a 1’17.6; 9. LA FRANCA-LA FRANCA (PORSCHE 911 CARRERA RS) a 1’18.0; 10. ‘RED DEVIL’-PRINCIPATO (FIAT X1/9) a 2’01.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: