Karting . Gandolfo vince il 12° Gran Premio Città di Cefalù

Con il miglior tempo assoluto l’alfiere del Sicilia Racing Kart si è imposto nella 125 kzn under, Salvatore Nania è stato il migliore in kzn 2

Bagno di folla per i 123 protagonisti che a Cefalù in provincia di Palermo hanno disputato la VI° prova di Campionato Italiano e Regionale, organizzata da Karting Sicilia e dalla locale Cefalù Corse. Tutta la cittadina “Perla del Tirreno” è stata completamente coinvolta dall’evento sportivo come ha confermato la presenza del primo cittadino Rosario Lapunzina. La gara per il secondo anno  è stata anche prova unica di Coppa Sicilia.

David Gandolfo, palermitano di Polizzi Generosa  ha trionfato nella classe 125 kzn under chiudendo i 12 giri del tracciato in 5’51”921”che è risultata la migliore prestazione di giornata, precedendo sul traguardo  il castelbuonese Francesco Alaimo. Successi  nelle altre categorie per: Calandra nella 125 Tag Junior, Garbo 125 Tag Senior, Ciminino nella 100 Amatoriale,Ranvestel nella 125 Club over, Mineo n lla 60 Minikart,Crimi nella 125 Day,  De Matteo nella 125 kzn Over, Sabella nella 125 Club under, Polizzano nella Senior, La Rocca nella Monakokart.

La meravigliosa cittadina, patrimonio dell’ Unesco si è svegliata sotto una leggera pioggerella che aveva fatto presagire una giornata uggiosa, costringendo  i piloti all’utilizzo nelle prove libere di gomme intagliate.

Malgrado  le condizioni metereologiche variabili il pubblico appassionato si è riversato a bordo pista sin dalle prime ore del mattino per poi diventare cospicuo quando il sole si è palesato.

Le gare sono entrate nel vivo con la disputa delle prefinali che hanno  preceduto il clou pomeridiano costituito dalle 13 finali che assegnavano i punti di campionato.

Dopo l’assolo fra i piloti Junior della 125 Tag di Rosa Calandra che ha bissato il successo ottenuto poche settimane fa a Nicosia, è stato il cefaludese Pippo Garbo del Team  Antonello Kart a prevalere  nella classe Senior in 6’30”392 compiendo il giro più veloce in 31”861.

Divisi in numeri pari e dispari hanno gareggiato i piloti della 100 Amatoriale: il migliore in assoluto è stato  il locale Salvatore Cimino del Team Antonello Kart, mentre l’altra finale, nella quale il palermitano Antonino Galioto ha stabilito il giro più veloce in 30”824, è stata vinta dal cerdese Francesco La Chiusa del team Parolin.

Grande bagarre nella classe 125 kzn2 che ha visto presentarsi  primo al traguardo il messinese di Milazzo Salvatore Nania del  S.S. Racing col tempo di 5’57”714. Al via è stato Antonino Canallotti a prendere la testa della corsa seguito dal catanese Rosario Sorbello e dal mazarese Giuseppe Giametta. Quest’ ultimo a suon di giri veloci, il migliore dei quali compiuto in 28”864, era riuscito a portarsi in vetta fino  all’ ultima curva, quando ha subito un contatto ad opera di Sorbello, successivamente squalificato.

Solita passerella per il palermitano di Bagheria Giuseppe Ranvestel che si è imposto nella 125 Club Over in 6’04”532 segnando anche il giro più veloce in 29”620. Alle spalle del capofila dell’ Antonello Kart Renato Modica e Pietro Giaccone, anch’ essi palermitani rispettivamente di Carini e Monreale.

Altro abituale vincitore dei circuiti cittadini nella 60 Minikart il piccolo Mario Mineo anche lui di Bgheria,  ha chiuso la sua prova  sulla distanza di otto giri in 4’28”826 compiendo la migliore prestazione in 34”267. Sui gradini più bassi del podio, ma con altrettanto onore,  Andrea Capra e Diego Di Maggio.

La 125 kzn under come detto è stata la gara più veloce della giornata, vissuta sul duello fra David Gandolfo e Francesco Alaimo, che partiva al palo e solo nel corso del penultimo giro è stato sopravanzato dal vincitore. Gandolfo nella sua rincorsa ha anche marcato il record assoluto sul giro il 28”801. Terza piazza per il cerdese Sebastiano Iuculano.

Anche sulle strade di Cefalù è continuata la stagione vincente dell’alcamese Pietro Crimi che nella classe 125 Day ha avuto la meglio per 1”316 su Roberto Minaudo, trapanese di Valderice. Crimi che ha chiuso la sua prova in 6’17”464 ha anche segnato il giro più veloce in 30”280.

Appassionante anche la gara riservata alla classe 125 kzn over:  il messinese di Barcellona P.G Sebastiano De Matteo l’ha spuntata col tempo di 6’00”053 davanti a Giuseppe Moscarelli , giunto sul traguardo con un “gap” di 272 centesimi. Il palermitano di Roccamena attualmente leader di campionato, che ha marcato il giro più veloce in 29”251 ha preceduto sul traguardo il calabrese Damiano Falco.

Nella 125 Club under successo di Mario Sabella, trapanese di Castellammare del  Golfo che col tempo  6’03”901 ha preceduto di 332 centesimi  l’altro trapanese di Alcamo Gioele Calandrino, autore a sua volta del giro più veloce in 29”395.

Fra i senior della 125 Club il termitano  Antonio Polizzano ha preceduto Rosario di Pisa anche lui palermitano ma di Misilmeri. Polizzano che ha compiuto il giro più veloce in 29”794 ha fermato il cronometro all’ arrivo in 6”04”395.

L’alcamese Maurizio La Rocca in 6’ 19”284 ha vinto la Monako Kart facendo segnare anche la migliore prestazione sul giro in 30”751.

Chiusura con la festa dei podi e l’assegnazione del titolo di Chapion day.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: