Annunci

Campobello. Ricevuto in Comune l’ex campione mondiale di boxe Patrizio Oliva

Per diversi anni ha scelto Tre Fontane per trascorrere le vacanze estive. «Quest’anno ho trovato una località che ha fatto un grande passo avanti in termini di senso civico» ha detto l’ex pugile

REDAZIONE, 09 AGO – Il sindaco Giuseppe Castiglione e l’assessore Vito Firreri, stamattina in Municipio, hanno ricevuto il campione mondiale di pugilato Patrizio Oliva, in vacanza a Tre Fontane.

L’ex pugile, considerato uno dei maggiori campioni che la storia del boxe possa vantare, da diversi anni ama infatti passare le vacanze con la propria famiglia nella frazione balneare, dove viene accolto sempre da un gruppo di amici, e qualche anno fa ha ricevuto anche la cittadinanza onoraria a Campobello di Mazara da parte dell’Amministrazione comunale dell’epoca.

Dopo una brillante carriera da dilettante culminata prima con la conquista dell’Oro olimpico a Mosca nel 1980 nella categoria Superleggeri, Patrizio Oliva è passato successivamente alla boxe professionistica, conquistando in sequenza il titolo italiano, quello europeo e il titolo di campione del mondo.

Il campione di origini napoletane, oggi svolge attività imprenditoriale nel settore della ristorazione e gestisce a Londra e a Malta ristoranti in cui si produce mozzarella di bufala sul posto, dedicandosi al contempo all’attività teatrale in giro per l’Italia.

«Sono sempre stato innamorato di Tre Fontane – ha affermato Patrizio Oliva – della bellissima spiaggia e del suo meraviglioso mare. Quest’anno devo dire che, per la prima volta, ho trovato una località molto più curata, che ha fatto un grande passo avanti soprattutto dal punto di vista del senso civico».

«Siamo onorati – aggiungono il sindaco Castiglione e l’assessore Firreri – di ospitare anche quest’anno nel nostro Comune Patrizio Oliva, un grande campione che ha scritto la storia della boxe e che continua a scegliere la nostra Tre Fontane per trascorrere le vacanze estive».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *