[Calcio prima Ctg] Pari e patta tra Campobello e Ribera

I padroni di casa beffati nell’ultimo minuto della gara

prima categoria

Campobello 1

Atl. Ribera 1

CAMPOBELLO: Rustico Gia, Oliveri, Lo Forti, Kalil, Lombardo, Rallo, Villafranca, Di Marco, Rustico Giu, Sorrentino, Volpe (64’ Demma). All.: Luppino.

ATL. RIBERA: Nicaro, Cortese, Ceroni, Pontillo (90’ Russo), Tramuta, Li Greci, Pedoni(65’ Indelicato), Altomare, Giarretti, Abbene, Argento (65’ Puma). All.: D’Anna. – ARBITRO: Reina (Marsala) – RETI: 61’ Sorrentino (r), 94’ Abbene

Mazara del Vallo 10 OTT – Sul sintetico del Nino Vaccara, finisce in parità lo scontro tra il Campobello e l’Atletico Ribera. I canarini costretti a disputare le gare interne nello stadio mazarese per la non agibilità dello Stallone Castro, contro una diretta antagonista, in un pomeriggio falcidiato dalle folate di vento, non va oltre l’1 a 1 lasciandosi raggiungere dagli agrigentini al 94’. Partita scialba tra due formazioni che hanno ancora tantissimo da lavorare per agguantare una posizione di classifica tranquilla. Dalla loro il fatto che alla terza di campionato, tutto è ancora da vedere. Al 16’ l’unico episodio di rilievo della prima frazione di gioco a favore degli ospiti. Villafranca in area canarina, tocca involontariamente la sfera. Dagli undici metri, Abbene incaricato del tiro non riesce a perforare la rete difesa da Rustico. Para il portiere canarino. Dopo il mancato vantaggio degli ospiti la partita si spegne fino al riposo. Nella ripresa, il nuovo entrato Demma, si fa stendere in piena area riberese. Per il sufficiente Reina, è calcio di rigore. Sorrentino dagli undici metri non perdona e porta in vantaggio il Campobello. Gara senza sussulti fino al 94’, quando in maniera inaspettata l’Atletico Ribera guadagna una punizione dal limite. Batte Abbene, l’estremo difensore canarino riesce solo a toccare  con la punta delle dita la sfera che si insacca. E’ l’1 a 1 finale.

Vito licata

6 pensieri riguardo “[Calcio prima Ctg] Pari e patta tra Campobello e Ribera

  • 10 ottobre, 2015 in 22:12
    Permalink

    Di sicuro forse se l ‘allenatore era Luppino il Campobello la partita la vinceva.Invece il vero allenatore ovvero il signor Milanese si puo benissimo definire l anti calcio un emerito incopetente :Forse questo signore non ha capito che si trova a allenare in prima categoria e che è importante vincere le partite ma è più importante fare divertire tutti i suoi giocatori e alla fine non va in campo solo chi ha un nome che per la categoria fa la differenza ma bisogna dare anche spazio a chi con impegno si allena tutte le volte e che fa tanti sacrifici per essere sempre presente e poi si ritrova in panchina a assistere a uno spettacolo a dir poco ridicolo di gente che sta in campo senza sudare la maglia solo per il nome che porta.Di sicuro con questo atteggiamento questo allenatore farebbe meglio a cambiare sport e darsi come si suol dire all ippica.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: