Spiagge sporche e topi a Triscina e a Selinunte

Interrogazione dei consiglieri di opposizione

foto archivio
foto archivio

CASTELVETRANO, 13 APR –  A Selinunte e a Triscina vi sono «spiagge sporche, topi che scorrazzano per le strade e verde pubblico poco curato». A denunciare lo stato di abbandono delle borgate marinare sono i consiglieri dell’opposizione, Giuseppe Berlino, Nicola Giurintano, Piero D’Angelo, Giacomo Saladino, Giuseppe Zaccone, Bartolomeo La Croce e Vincenzo e Agate i quali, con una interrogazione, chiedono all’amministrazione comunale se ha già dato o meno disposizioni per l’attivazione di interventi mirati a ridare decoro a Triscina e a Selinunte i cui residenti e villeggianti, osservano, «quest’anno si ritroveranno ad affrontare una nuova emergenza rifiuti per un inadeguato e limitato servizio di raccolta svolto da Belice ambiente, società in liquidazione».

[useful_banner_manager_banner_rotation banners=1,2,3,4,5,6,7 interval=3 width=300 height=300]


I firmatari dell’interrogazione evidenziano, poi, che le due frazioni costituiscono, con la Riserva della Foce del fiume Belice e il parco archeologico di Selinunte, «la principale risorsa su cui può alimentarsi il turismo» e ricordano che ogni anno le borgate vengono visitate da oltre 300mila persone. Infine, nel ribadire che il decoro urbano è tra i biglietti da visita da offrire ai turisti, rilevano che anche quest’anno l’associazione degli albergatori e i tour operator hanno siglato un accordo che prevede che in città giungano circa 250mila turisti francesi.

Margherita Leggio – lasicilia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: