Annunci

PARADOSSO EUROPA

comunità europea

di Elena Manzini

REDAZIONE, 24 SET – Essere parte dell’Unione Europea ci costringe a rispettare determinate decisioni che vengono assunte nei vari campi: agricoltura, industria, giustizia etc…
Il paradosso nasce dopo lo scandalo tedesco della Volkswagen: alterazione del software che indica il potenziale inquinante delle auto tedesche. 11 milioni di auto sparse per il mondo (gran parte in Italia ed appunto nel resto d’Europa) che inquinano molto più di quanto indicato. E l’Unione Europea non pare aver preso provvedimenti immediati….anzi lascia che sia il governo tedesco ad agire come gli pare.
L’Italia, invece, si trova costretta a sottostare a determinati diktat che hanno dell’assurdo. Basta vedere in campo agricolo: la grandezza di frutta e verdura di un certo calibro (il retso lo dobbiamo buttare e poi facciamo l’Expo per parlare di fame nel mondo). Per non parlare di un prodotto come il latte che tutti assumiamo e che l’Italia è uno del migliori oltre che maggiori produttori. Grazie allo stop delle quote latte ci vedremo invasi da latte sloveno che costerà poco o nulla ma del quale non sapremo praticamente nulla (su come viene allevato l’animale, come viene trattato…). Che dire poi del via libera all’olio tunisino (con la scusa di aiutare un paese colpito da un attentato sfiderei qualsiasi persona seduta sullo scranno di Bruxelles o Strasburgo a controllare in un bel piatto di spaghetti alle vongole la lunghezza delle stesse e lasciare da parte quello più lunghe di 2 mm…..E le arance dal Marocco? Beh ovviamente noi le sotterriamo per garantire humus genuino alla terra….
Ma per l’inquinamento delle auto tedesche sino ad ora il nulla totale. Solo allarme…ma di misure concrete sino ad ora nessuno ne ha parlato. E quindi a che ci serve un’Europa così? Che vantaggi può portare al nostro paese se ogni decisione viene presa senza i nostri rappresentanti abbiano voce in capitolo e siano capaci di opporsi fortemente a decisioni che sembrano più che altro scene di “commedie dell’assurdo”?

[useful_banner_manager banners=19 count=1]

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: