Annunci

Campobello, Articolo 4: la replica sull’abbandono del movimento della Pulaneo

articolo4

CAMPOBELLO, 14 NOV – «Una lettera dai contenuti irreali quella presentata al sindaco e a tutti i componenti del massimo consesso civico di Campobello dal consigliere  comunale Pulaneo per giustificare la sua fuoriuscita dal gruppo di Articolo 4 e dichiararsi indipendente.
La sua non può che essere una scelta personale,dettata da ben altre questioni rispetto a quelle raccontate che non hanno corrispondenza con i fatti reali.
La Pulaneo ha aderito successivamente al gruppo, probabilmente con pretese ben precise che non hanno avuto seguito e non sorprende oggi il suo tirarsi indietro. Non pretendiamo di sapere i motivi di tale scelta, e senza dubbio nei prossimi giorni ne avremo contezza, ma è scorretto tirare in ballo,senza alcun motivo, le persone che continuano a portare avanti questo progetto.

A nostro avviso, vive in uno stato confusionale tale, come lei stessa afferma nel suo comunicato, da dimenticare che in una riunione del nostro direttivo alla proposta di un tecnico campobellese avanzata dal consigliere comunale Tripoli e dal componente del direttivo Stallone, per ricoprire l’eventuale carica di assessore in rappresentanza del gruppo di art. 4, parte del suo gruppo si oppose fermamente, portando gli stessi a ritirare la proposta avanzata per non creare frizioni all’interno del movimento stesso.

O ha dimenticato che l’unica proposta avanzata da lei, per ricoprire la carica di assessore di art. 4, era di un tecnico castelvetranese, proposta non comunicata al movimento cittadino ma bensì al massimo esponente provinciale, in modo tale che il nominativo ci piovesse dall’alto e noi avremmo dovuto accettarlo.

Lei  era libera di opporsi, come avevano fatto altri in altre occasioni, al nominativo dell’assessore Sucameli nato all’interno di un confronto del nostro direttivo, non lo ha fatto anzi ha condiviso pienamente.

Sempre ad onor del vero, volevamo ricordarle, che l’attuale assessore Sucameli era presente con il movimento art. 4 già durante le amministrative a Campobello, partecipando anche alla formazione della lista.
Più opportuno, in sintonia con il suo ruolo, sarebbe intervenire in merito al lavoro svolto degli assessori laddove riscontrasse incongruenze. Ma appellarsi alla provenienza delle nomine o all’assenza del eader politica è solo un modo di alimentare quello sterile chiacchiericcio da bar, che lei stessa cita e che non fa onore a chi è chiamato a rappresentare l’elettorato.
Da qui l’invito alla Pulaneo di concentrarsi sul suo ruolo in modo propositivo ed evitare di sollevare inutili e inesistenti questioni, solo per giustificare qualche suo continuo e repentino cambio di casacca».

[fonte: Comunicato]

gusta la pecora

Annunci

Un pensiero riguardo “Campobello, Articolo 4: la replica sull’abbandono del movimento della Pulaneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: